Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il mestiere dello scrittore

by Haruki Murakami
pubblicato da Einaudi

15,30
18,00
-15 %
18,00
Disponibilità immediata - meno di 3 pezzi a magazzino.
31 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Certi libri hanno il valore degli eventi unici. Con Il mestiere dello scrittore, Murakami, uno degli autori piú riservati e sfuggenti di oggi, compie un gesto straordinario e inaspettato: ci fa entrare nell’officina creativa dove sono nati capolavori come Norwegian Wood o 1Q84.


Con Il mestiere dello scrittore, Murakami Haruki compie un gesto straordinario e inaspettato: fa entrare i suoi lettori nell’intimità del suo laboratorio creativo, li fa accomodare al tavolo di lavoro e dispiega davanti a loro i segreti della sua scrittura. Sono "chiacchiere di bottega", confidenze, suggerimenti, che presto però si aprono a qualcosa di piú: una riflessione sull’immaginazione, sul tempo e l’identità, sul conflitto creativo tra forma e libertà.

Come si impara a scrivere? Esistono dei veri e propri esercizi per l’aspirante romanziere? Cosa determina l’originalità di un libro? È giusto assegnare ai premi letterari tanta importanza? Uno scrittore dove trova i personaggi da mettere in scena? La scuola prepara davvero alla vita o serve solo a rendere i ragazzi conformisti? Qual è l’importanza della forma fisica per un romanziere? E soprattutto: per chi si scrive?

Ma Il mestiere dello scrittore è anche un’autentica autobiografia letteraria di uno degli autori piú schivi del pianeta. È un libro pieno di curiosità e rivelazioni sul mondo di Murakami: dal fatto che la sua prima e piú importante editor è la moglie, che legge tutto quello che scrive e di cui lui ascolta tutti i consigli; a quando riscrisse Dance Dance Dance due volte: la prima a Roma, in una stanza d’albergo confinante con una coppia un po’ troppo focosa, la seconda a Londra quando si accorse che il dischetto su cui aveva salvato il file del romanzo si era cancellato – mesi dopo però, per le bizze a cui i computer ci hanno abituato, la prima versione rispunta fuori e Murakami deve ammettere che la seconda, che senza l’inghippo informatico non avrebbe mai scritto, è molto migliore della prima.

Murakami Haruki è uno degli scrittori piú letti e amati al mondo, autore di romanzi e racconti indimenticabili tra cui Norwegian Wood, Kafka sulla spiaggia, 1Q84, Uomini senza donne.

1 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Il mestiere dello scrittore robertacolleonialiceit

Roberta Colleoni - 22/02/2017 13:47

voto 4 su 5 4

#lamiarecensione Leggo i romanzi e i racconti di Murakami Haruki da quando la casa editrice Einaudi pubblicò Dance Dance Dance nella collana I Coralli. In copertina c'era la foto, leggermente sfuocata, dell'autore seduto su una sedia da bar con le gambe tirate su, le braccia strette attorno alle ginocchia, lo sguardo distolto dall'obiettivo. Un'immagine che forse rifletteva il carattere di Murakami, già allora definito uno scrittore piuttosto schivo, restio a parlare di sé. È quindi con curiosità che ho aperto Il mestiere dello scrittore. Interessante, non solo per il lettore, ma anche per chi si dedica alla scrittura, è sapere come l'autore giapponese affronta la prima stesura e le successive revisioni dei propri romanzi. Non si tratta semplicemente di un lavoro intellettuale, bensì anche fisico (sappiamo della sua passione per la corsa) che richiede tempo e costanza. Come dice Murakami stesso, è di carattere ostinato - io direi al limite della cocciutaggine - e questo lo ha portato dapprima a ignorare critiche non proprio positive e successivamente a progredire nella scrittura, ad ampliare le possibilità narrative passando dalla prima alla terza persona, infine a superare i confini del Giappone, riuscendo a lavorare vivendo all'estero. Particolare è l'esperienza americana, con le traduzioni, il successo in un mercato tanto vasto e quella che suona come la consacrazione d'essere pubblicato sulla rivista The New Yorker.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima