Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Viene il momento in cui l'autore deve affrontare la più difficile delle sue fatiche: la narrazione della propria vita. Dovrebbe - l'esistenza vissuta - essere il migliore dei suoi capolavori. Ma nel raccontarla sorge un temibile pericolo: l'obiettività. Essere obiettivi nei confronti della propria vita è arduo. Chi vuole esserlo deve togliersi la maschera, essere onesto con se stesso, confessarsi
Qui l'autore, insieme al resoconto della propria esistenza, traccia il percorso di un'esperienza religiosa, che parte dall'educazione convenzionale, prosegue con una fase di ateismo e la perdita di fiducia verso ogni idea di Trascendenza. Ma improvvisamente appaiono quelle esperienze numinose di cui aveva parlato Jung e rimettono tutto in discussione. Non si tratta più di avere una fede, ossia credere in qualcosa stabilito da una teologia. L'esperienza religiosa è vissuta adesso con il corpo (la più indubitabile delle nostre realtà). Si trova un senso all'esistenza. Gli orizzonti si ampliano. Si passa dal male al bene

Dettagli

Generi Psicologia e Filosofia » Filosofia occidentale e Storia della filosofia , Romanzi e Letterature » Romanzi contemporanei , Cinema e Spettacolo » Teatro » Tecniche di recitazione

Editore Abel Books

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 09/09/2013

Lingua Italiano

EAN-13 9788867520756

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Il mio fu un dio operaio"

Il mio fu un dio operaio
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima