Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il mito della virilità

Olivia GAZALÉ
pubblicato da Edizioni Mediterranee

Prezzo online:
25,17
26,50
-5 %
26,50
Disponibile in 4-5 giorni. la disponibilità è espressa in giorni lavorativi e fa riferimento ad un singolo pezzo
50 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App

E se gli uomini, come le donne, fossero da sempre vittime del mito della virilità? Il libro di Olivia Gazalè affronta questo stereotipo attraverso un affascinante ed esaustivo percorso nelle nostre radici filosofiche e culturali. Per consolidare il proprio dominio sul sesso femminile, il maschio, fin dalle origini della civiltà, ha teorizzato la propria supremazia costruendo questo mito. Un discorso che ha determinato l'inferiorità della donna nella sua essenza, ma anche quella dell'altro uomo (lo straniero, il "subumano", il "pederasta"...). E così che questa narrazione ha storicamente legittimato la sottovalutazione della donna e l'oppressione dell'uomo sull'uomo. Questo modello dell'onnipotenza guerriera, politica e sessuale è da un secolo in piena decostruzione, a tal punto che certi spiriti nostalgici lamentano una crisi della virilità e accusano il femminismo di aver privato l'uomo della sovranità naturale. In realtà l'emancipazione delle donne non ne è la causa. La virilità è caduta nella propria trappola, una trappola che l'uomo, volendo rinchiudervi la donna, ha teso a se stesso. Facendo del mito della superiorità maschile il fondamento dell'ordine sociale, politico, religioso, economico e sessuale, valorizzando la forza, il gusto del potere, l'appetito di conquista e l'istinto guerriero, gli uomini hanno giustificato e organizzato l'asservimento delle donne, ma si sono anche condannati a reprimere le proprie emozioni, a temere l'impotenza e a biasimare l'effeminatezza, coltivando allo stesso tempo il gusto della violenza e della morte eroica. Olivia Gazalè ci presenta una acuta analisi sociologica e filosofica che farà discutere. Una storia del femminile e del maschile, dalla preistoria all'epoca contemporanea, che reinterpreta in modo originale il tema della guerra dei sessi. E la crisi del modello tradizionale di virilità vista come necessaria in un senso funzionale - corrisponde a un bisogno impellente di affrancarsi da norme coercitive e discriminatorie - e in senso filosofico: non poteva non avvenire.

Dettagli

Generi Politica e Società » Studi di Genere e gruppi sociali » Uomini » Psicologia dei generi sessuali » Sociologia e Antropologia » Sociologia: Opere generali , Psicologia e Filosofia » Psicologia: Specifiche aree » Psicologia dei generi sessuali

Editore Edizioni Mediterranee

Formato Brossura

Pubblicato 05/11/2020

Pagine 296

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788827230633

Traduttore D. Smersu

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Il mito della virilità"

Il mito della virilità
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima