Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

L'amico ritrovato

Fred Uhlman
pubblicato da Feltrinelli

Prezzo online:
7,50
Disponibilità immediata. la disponibilità è espressa in giorni lavorativi e fa riferimento ad un singolo pezzo
15 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App

Nella Germania degli anni Trenta, due ragazzi sedicenni frequentano la stessa scuola esclusiva. L'uno è figlio di un medico ebreo, l'altro è di ricca famiglia aristocratica. Tra loro nasce un'amicizia del cuore, un'intesa perfetta e magica. Un anno dopo, il loro legame è spezzato. "L'amico ritrovato" è apparso nel 1971 negli Stati Uniti ed è poi stato pubblicato in Inghilterra, Francia, Olanda, Svezia, Norvegia, Danimarca, Spagna, Germania, Israele, Portogallo. Introduzione di Arthur Koestler.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Classici stranieri

Editore Feltrinelli

Collana Universale economica

Formato Tascabile

Pubblicato 27/12/2012

Pagine 92

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788807880735

Traduttore M. Castagnone

8 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
4
4 star
3
3 star
1
2 star
0
1 star
0
L'amico ritrovato renzo.montagnoli1

-

voto 5 su 5 Lamico ritrovato è una novella (troppo corto per essere classificato come romanzo breve) che narra di unamicizia scolastica nata fra due ragazzi di estrazione sociale completamente diversa. Uno, Hans, è un ebreo figlio di un medico stimato ed eroe della Grande Guerra, laltro, Konradin, è il rampollo di una primaria casata nobiliare. La vicenda si svolge in Germania nel 1933, quando il nazismo arrembante non è ancora riuscito a insediarsi con i pieni poteri, anche se spira unaria che non lascia presagire nulla di buono, tranne per chi è convinto che il destino del popolo tedesco sia di comandare il mondo. E unamicizia che nasce più per volontà del ragazzino borghese che per quella del nobile, anche se poi si instaurerà fra loro un legame fraterno. Le differenze di classe sembrano, nel loro caso, inesistenti, e nemmeno le convinzioni di superiorità degli ariani sugli ebrei sembrano incrinare una relazione e un vincolo del tutto esclusivo, senza che ci sia posto per lingresso di altri ragazzi . Poi, però, quando Hitler sale al potere e iniziano le prime ostilità razziali, il vento dellodio finirà per travolgere quella che era stata un grande, sublime legame. Il ragazzino ebreo è inviato dai genitori negli Stati Uniti, nel timore, per nulla infondato, che le cose non potranno che peggiorare, mentre il nobile, la cui famiglia e anche lui stesso sono filo nazisti, sparisce semplicemente dalla scena, tanto che Hans se ne ricorderà quasi per caso dopo una trentina di anni, allorché gli arriva una lettera proveniente dal liceo che aveva frequentato, in cui cè la richiesta di un contributo per la costruzione di un monumento agli studenti scomparsi durante la seconda guerra mondiale. Sono tanti, troppi, ma lui è indeciso se leggere temendo di trovare anche il nome di Konradin, poi si decide e...Non intendo andare oltre, lascio che sia il lettore a proseguire, perché ho un nodo alla gola e le lacrime agli occhi. Uhlman è riuscito a scrivere un gioiellino, con uno stile misurato, mai enfatico, è stato capace di rappresentarci perfettamente la nascita di unamicizia giovanile, che è in parte di infatuazione. Non ha mai spinto sullacceleratore della facile commozione, ha tenuto lontana la retorica, è stato spesso di una semplicità disarmante, non disgiunta tuttavia da una capacità di scavare nellanimo dei protagonisti, il tutto supportato da una vena poetica che qua e là traspare. Imperdibile.
L'amico ritrovato virtualbeen

-

voto 4 su 5 Commovente, un libro che non si scorda tanto facilmente.
L'amico ritrovato alessia_concialdi

-

voto 4 su 5 Ho letto questo libro l'estate scorsa, la trama è molto bella, e ti fa capire il vero significato dell'amicizia, da non perdere!
L'amico ritrovato ziggyemarty

-

voto 3 su 5 libro molto bello e molto interessante; parla di una storia che ti fa pensare e riflettere molto
L'amico ritrovato evatroja

-

voto 5 su 5 Bellissimo libro, commovente con alla base una storia di grande amicizia e l'odio razziale verso gli ebrei
L'amico ritrovato wilsha72

-

voto 5 su 5 Triste come la guerra, tenero e profondo come l'amicizia! un bellissimo regalo ricevuto in occasione di un viaggio... si legge in un fiato! non me lo aspettavo così ma ne sono rimasto piacevolmente sorpreso... da leggere assolutamente!
L'amico ritrovato massimo1982

-

voto 5 su 5 Il suo libro, come lo definì l'autore, appena pubblicato, riscosse un grosso successo e smosse l'entusiasmo della critica. L'amicizia dei due protagonisti è vista come una condivisione continua di interessi culturali. trascinante appassionante l'entusiasmo dei due giovani verso il valore dell'amicizia, questo nobile sentimento. consigliatissimo!!!!!
L'amico ritrovato anna.iacomelli

-

voto 4 su 5 un libro per ragazzi ma anche per gli adulti. Il tema dell'amicizia in primo piano ed intorno la tristezza della guerra.
Recensioni successive...

    Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

    usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
    torna su Torna in cima