Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Dicono che la magia ha lasciato il nostro mondo, che il vento ha cancellato la scia di quei poteri innati che avevano molti degli esseri che popolavano la Terra.

Dicono che il tempo ci abbia privato di quelle abilità, che incantesimi e stregoni siano stati dimenticati sotto coperte di polvere che nessuno troverà mai.

Dicono che quando la magia muore, il mondo dei sogni muore.

Può essere vero che molte meraviglie sono rimaste sulla strada. Può essere vero che abbiamo perso molto.

ha creato un mondo più vicino alla realtà medievale che alla fantasia, nonostante tutti gli elementi fantastici che utilizza, ma comunque mi ha fatto viaggiare, fuggire da il mio mondo

Quando ho iniziato a leggere The Shadow of Pranthas, mi sono reso conto che non era più un libro fantastico, che la fantasia usata nei suoi testi era molto ben razionata. Ma oltre a tutto ciò, ho anche scoperto una qualità di scrittura squisita. Tanto che molti sono stati i tempi in cui ho riletto un paragrafo ancora e ancora per il semplice fatto di godermi la bellezza del testo. E non è facile da trovare.

Se questa abilità viene utilizzata per creare un mondo magico, pieno di luoghi straordinari, di avventure emozionanti, allora ottieni ciò che Rayco Cruz ha realizzato con questo libro: catturami, fammi vibrare.

Qualcosa di importante deve essere preso in considerazione: The Shadow of Pranthas non è una semplice avventura, una semplice storia. No, The Shadow of Pranthas è la lettera di presentazione di un personaggio che farà sicuramente parte delle grandi icone della letteratura fantastica, un personaggio che andrà lontano, dentro e fuori dal testo. Parlo di Árgoth Grandël, uno stregone tanto carismatico quanto misterioso, un essere umano che ci prenderà per mano in un viaggio completamente inaspettato, un viaggio che sarà difficile da dimenticare.

Ed è che il libro - se rimuoviamo l'introduzione - inizia già con alcune parole pronunciate dallo stesso stregone e che dicono tutto di lui (o quasi tutto): "Il mio nome è Árgoht Grandël e vengo da Meledel. Non accetto vassalli né mi prostro davanti a nessun uomo o donna. Faccio il mio lavoro in modo rapido e pulito. Quando avrò svolto il mio lavoro, riscuoterò il mio pagamento e non mi vedrete più. Mai. Una volta finito, non voglio ringraziarti. Con il pagamento saremo in pace e nessun debito rimarrà tra di noi. Questa sono io e queste sono le mie condizioni. " Seguendo queste parole inizia la sua grande avventura.

Ecco perché quando mi è stato proposto di scrivere questo prologo mi sono sentito privilegiato e ho accettato immediatamente, nonostante la sfida che ciò comportava. Mi sono seduto, ho iniziato a scrivere e le parole sono spuntate come se fossero state lì in attesa di decenni per essere messe sulla carta.

Ti invito a incontrare Árgoth, seguire, a fare una passeggiata con lui per il Regno di Ereth. Forse ... forse non vogliono tornare.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Fantasy , Fantasy Horror e Gothic » Fantasy

Editore Babelcube Inc.

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 19/01/2020

Lingua Italiano

EAN-13 9781071526231

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "L'ombra di Pranthas"

L
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima