Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

L'ultima fuggitiva

by Tracy Chevalier
pubblicato da Neri Pozza

15,30
18,00
-15 %
18,00
Disponibile.
31 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin whatsapp

E il 1850 quando Honor e Grace Bright si imbarcano sull'Adventurer, un grande veliero in partenza dal porto inglese di Bristol per l'America. L'aria smarrita di chi non è avvezza ai viaggi, il bel volto offuscato dal mal di mare, Honor Bright sa che non rivedrà mai più Bridport, il paese in cui è nata, nell'istante in cui la nave si allontana dalle verdi colline del Dorset. Troppo grande è il mare e troppo lontano è Faithwell, il villaggio dell'Ohio in cui Adam Cox, un uomo anziano e piuttosto noioso, attende sua sorella per prenderla in sposa. L'irrequieta Grace ha allacciato una corrispondenza epistolare con lui, culminata poi con la proposta di matrimonio, con l'intento di lasciarsi alle spalle l'angusta vita della piccola comunità di quaccheri in cui è cresciuta e abbracciare così nuove avventure. Honor Bright non condivide lo spirito temerario di Grace, ma Samuel, il suo promesso sposo, ha rotto il fidanzamento e la prospettiva di vivere in mezzo all'altrui compassione l'ha spinta a seguire la sorella al di là del mare. Una volta giunte in Ohio, tuttavia, a un passo da Faithwell, Grace si ammala di febbre gialla e, tra le misere mura di un albergo, muore. Honor Bright si ritrova così sola in una nazione enorme ed estranea, divisa da un immenso oceano dall'amato Dorset. Non le resta perciò che Adam Cox come unica ancora di salvezza. A Faithwell, tuttavia, viene accolta con freddezza dall'uomo e dalla cognata vedova.

La nostra recensione

Per la riuscita di un romanzo storico l’ambientazione è determinante, e Tracy Chevalier possiede la magia di far calare il lettore con perfetta naturalezza nell’epoca e nei luoghi delle sue storie. Il Seicento olandese della Ragazza con l’orecchino di perla, il Medioevo francese della Dama e l’Unicorno, il Settecento londinese de L’Innocenza, epoche molto diverse tra loro, rivivono nella dimensione quotidiana, nella puntualità dei dettagli, nelle coordinate storiche,  sociali e culturali che plasmano la personalità e i comportamenti dei personaggi.
Qui ci troviamo nell’America dei pionieri. La macchina del tempo della Chevalier  ci trasporta nell’Ohio di metà ‘800, dove arriva la giovane quacchera inglese Honor, per incominciare una nuova vita. Rimasta sola dopo la morte della sorella, deve affrontare un mondo sconosciuto, persone e abitudini molto strane per lei, e anche dopo aver trovato un marito incontra difficoltà a inserirsi nella nuova comunità, soprattutto quando scopre che anche in uno stato abolizionista aiutare gli schiavi fuggiaschi è un reato contro la legge.
Tutti diversi per ambientazione, vicende e personaggi, i romanzi di Tracy Chevalier hanno in comune la forte personalità delle protagoniste femminili, donne indimenticabili che sviluppano una coscienza anticipatrice rispetto ai tempi in cui vivono.
Daniela Pizzagalli

Dettagli

Generi Gialli Noir e Avventura » Romanzi storici , Romanzi e Letterature » Narrativa d'ambientazione storica

Editore Neri Pozza

Collana I narratori delle tavole

Formato Brossura

Pubblicato 09/01/2013

Pagine 313

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788854506787

Traduttore M. Ortelio

5 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
2
4 star
2
3 star
0
2 star
1
1 star
0
L'ultima fuggitiva valentina.paoli123

Valentina Paoli - 16/06/2014 14:56

voto 2 su 5 2

Direi che anche questo non è dei migliori della Chevalier, tuttavia sono interessanti i temi toccati. La visione del nuovo mondo come nuovo punto di partenza, il senso di appartenenza, le radici, l'adattamento e la messa a dura prova dei principi etici così semplici e ovvi da vivere in Europa e invece così difficili e anche pericolosi in America , Ohio. Interessante ma nulla di più.

L'ultima fuggitiva alessandra.sordi

alessandra Sordi - 16/05/2014 18:35

voto 5 su 5 5

Libro da leggere tutto d'un fiato!! consigliatissimo

L'ultima fuggitiva duduluci

duduluci - 15/10/2013 18:34

voto 4 su 5 4

La Chevalier, come sempre, sa affrontare temi molto profondi con semplicità di linguaggio e la creazione di figure di grande spessore psicologico. La lettura è scorrevolissima e scalda il cuore.

L'ultima fuggitiva ricrima

ricrima - 20/05/2013 09:09

voto 5 su 5 5

Elegante, passionale, raffinato, anche studiato nei dettagli storici ed antropologici. Un ottimo libro che conferma, ancora una volta, la bravura di Tracy Chavalier.

L'ultima fuggitiva braccgi77

giorgia bracchetti - 08/04/2013 09:21

voto 4 su 5 4

bello, scorrevole, sempre attuale, letto in poco tempo. Passione e sentimenti dosato con il contagocce. vivamente consigliato

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima