Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

L'ora dello scontro finale è arrivata. Il Gran Re e Gran Madre Wexen hanno giurato vendetta, più feroci che mai. Sono stati traditi dal possente Grom-gil-Gorm, lo Spezza-spade, il Creatore di Orfani, il re che non può essere ucciso da nessun uomo, che ha voltato loro le spalle e ha stretto un'imprevedibile alleanza con Uthil, il Re di Ferro, il mortale nemico di una vita. Un affronto che il Gran Re e Gran Madre Wexen hanno deciso di vendicare a ogni costo. Per questo hanno mandato il loro miglior generale, Yilling lo Splendente, a saccheggiare, depredare e distruggere qualunque cosa si trovi sul suo cammino. Yilling lo Splendente che sorride alla vista del sangue e non venera altro dio se non la Morte. I regni cadono l'uno dopo l'altro, ed è il turno del Throvenland. La famiglia reale è sterminata. Resta solo Skara, giovane e fiera principessa, cugina della Regina Laithlin di Gettland. Ma la sua vita è nelle mani di Jenner il Gramo, pirata e malfattore alla ricerca di un'improbabile redenzione. Intanto a Gettland i nemici di un tempo devono mettere da parte le antiche divergenze e organizzare la difesa contro il Gran Re. Riusciranno Skara e Jenner a raggiungere in tempo Gettland? E padre Yarvi, Thorn Badu e Grom-gil-Gorm scorderanno davvero gli anni di inimicizie e odio, per unirsi in un'alleanza che sappia resistere alla forza d'urto dei nemici? Abercrombie torna con l'ultimo atto della "Trilogia del Mare Infranto", il capolavoro del fantasy contemporaneo che brilla già della luce riservata ai più grandi classici del genere. Un romanzo che introduce nuovi personaggi indimenticabili, complessi e carismatici, come la principessa Skara, tanto bella quanto intelligente, o Raith, giovane assassino baciato da Madre Guerra, che riporta in scena i protagonisti dei due libri precedenti, Yarvi, Thorn, Koll, Uthil e la strega Skifr che potrebbe svelare chi erano veramente gli Elfi e in cosa consiste la loro magia mortale e proibita... E mentre Abercrombie sorprende il lettore con una sequenza memorabile di colpi di scena, e lo incanta con uno stile brillante e pieno di frasi destinate a farsi ricordare, i suoi eroi e antieroi sono chiamati a scelte irreversibili, scelte che potranno portarli a mettere in dubbio tutto quello in cui hanno sempre creduto, a dover decidere se il bene maggiore vale il male minore che si deve compiere, se deve prevalere il cuore o il cervello, se un assedio è il luogo peggiore per innamorarsi o il migliore, se l'arma più letale è la spada o la parola.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Fantasy , Fantasy Horror e Gothic » Fantasy

Editore Mondadori

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 08/09/2015

Lingua Italiano

EAN-13 9788852067501

1 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
0
La Mezza Guerra alessandro356

Alessandro - 17/12/2017 01:01

voto 4 su 5 4

Preciso che ho letto il libro cartaceo, non l'ebook. La guerra è arrivata per infiammare il Mare Infranto. Ricca di scontri epici, capovolgimenti, inganni e complotti. Combattuta tanto dalle armi dei guerrieri quanto dagli stratagemmi degli strateghi. E in una simile guerra il confine tra buoni e cattivi si sfalda fino a scomparire. Ovviamente i caduti non mancano. Cerco di non dare anticipazioni, ma tra questi purtroppo c'è anche il mio personaggio preferito dell'intera trilogia, pur non avendo mai avuto un ruolo da protagonista. Almeno è caduto in battaglia, con la spada in mano, come immagino avrebbe voluto. Nonostante sia molto bello non è però al livello dei primi due. Forse la sua debolezza sta nei suoi nuovi protagonisti. Skara e Koll in alcuni momenti sono stati davvero notevoli, ma nel complesso mi hanno lasciato abbastanza indifferente. Invece non sono riuscito a sopportare Raith, blando (come personaggio), senza spessore, per tutto il libro e serpente traditore alla fine. Gli unici che ho disprezzato quanto lui, in questa trilogia, sono stati Odem e Uthrik, e almeno loro alla fine hanno avuto quel che si meritavano. Stavolta il mio personaggio preferito è senza dubbio Yarvi. Forse non è stato protagonista di questo libro eppure ne è stato il burattinaio, decidendo le sorti della guerra più di chiunque altro. Mi dispiace molto che alla fine lui e la sua famiglia non abbiano ottenuto una vittoria completa (che tra l'altro avrebbero portato la vera pace nel Mare Infranto). La scena finale ha un qualcosa di sereno e allo stesso tempo terribile: la pace finalmente è tornata, si può ricostruire, ma ci sono anche nuovi equilibri e da questi l'ombra di nuovi conflitti. Infine la scoperta della vera natura dei tanto decantati elfi è stata un po' deludente.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima