Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Una bella storia di sincera amicizia nata tra i banchi di scuola, che ruota attorno alle vicende di una diciottenne neopatentata e spensierata, alla prese con la sua mitica 500 blu, che puntualmente la lascia a piedi. Nella splendida cornice dell'Appennino reggiano, all' ombra della Pietra di Bismantova citata da Dante nel Purgatorio, le esilaranti avventure di una ragazza appartenente a una generazione cresciuta senza troppe pretese, ascoltando le canzoni degli Europe, dei Duran Duran, degli Spandau Ballet, di Gianni Morandi e di Zucchero, negli anni in cui Berlusconi era solo un noto imprenditore milanese e la escort era solo un'automobile della Ford.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi contemporanei » Racconti e antologie letterarie

Editore Lettere Animate Editore

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 07/05/2015

Lingua Italiano

EAN-13 9788868823924

4 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
2
3 star
1
2 star
0
1 star
0
La Mitica 500 Blu daisyfranchetto

Daisy Franchetto - 13/07/2015 15:03

voto 4 su 5 4

La mia impressione su questo breve romanzo è condizionata dall'aver vissuto anch'io la mia gioventù negli anni così ben descritti dall'autrice. Stessa musica, stessa mancanza di tecnologia, stessi divertimenti e ... stesse macchine senza optional, ma ricche di anima. E' un racconto che si può leggere con il sorriso sulle labbra, ma questa macchinetta blu che sfreccia nell'immaginario di più generazioni è anche qualcosa di più. E' l'idea di un movimento lento, senza pretese. Un richiamo a quella cultura del non buttare le cose senza aver tentato di ripararle almeno un centinaio di volte. Tra le righe si legge qualche nota nostalgica, o forse è la mia? Non è quel tipo di nostalgia che vorrebbe tutto come un tempo, più una riflessione che invita a una sintesi, a una valutazione con le giuste proporzioni delle incredibili possibilità che il mondo di oggi ci offre, senza dimenticare che le relazioni umane non sono tecnologia.

La Mitica 500 Blu michela_m

michela_m - 03/06/2015 12:06

voto 4 su 5 4

Lettura piacevole accompagnata sempre da un effimero sorriso. I parallelismi personali sono molti ed è stato piacevole vivere le avventure della protagonista e ripensare alle mie. Evidente il potere dei ricordie la spensieratezza dsi un periodo meravigliosamente intenso come quello adolescenziale. Gradevole anche il formato da gustare in una serata rilassata, leggera, divertente. Come lo stile narrativo. Un valido invito a riflettere sulle relazioni autentiche e sui cambiamenti repentini dei nostri tempi. Da leggere.

La Mitica 500 Blu michela_m

michela_m - 03/06/2015 12:06

voto 3 su 5 3

Lettura piacevole accompagnata sempre da un effimero sorriso. I parallelismi personali sono molti ed è stato piacevole vivere le avventure della protagonista e ripensare alle mie. Evidente il potere dei ricordie la spensieratezza dsi un periodo meravigliosamente intenso come quello adolescenziale. Gradevole anche il formato da gustare in una serata rilassata, leggera, divertente. Come lo stile narrativo. Un valido invito a riflettere sulle relazioni autentiche e sui cambiamenti repentini dei nostri tempi. Da leggere.

La Mitica 500 Blu elenagsantoro

Elena Genero Santoro - 02/06/2015 15:32

voto 5 su 5 5

Silvia Pattarini lha fatto di nuovo. Con il suo stile inconfondibile e abilmente descrittivo ha compiuto unaltra volta la magia di portarci indietro nel passato. Il salto, in questo caso, è solo una trentina danni: tanti ne bastano per farci capire che la gioventù di allora, forse, aveva meno pretese e più capacità di adattamento, ma senzaltro la stessa voglia di divertirsi. E quindi inizia questa storia breve ma rappresentativa in cui i protagonisti sono una ragazza neopatentata, la sua famiglia e le sue amiche, con il loro modo di vivere, di ragionare e con gli oggetti di cui erano circondati. Ma la vera star è lei, la mitica Fiat Cinquecento, simbolo di unepoca, di una cultura e di unItalia che nessuno più scordare. Un racconto fresco, ben scritto, consigliato a tutti.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima