Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La casa dei giorni dispersi
La casa dei giorni dispersi

La casa dei giorni dispersi

by Michela Franco Celani
pubblicato da Salani

4,95
11,00
-55 %
11,00
Disponibile - Attenzione!! Consegna a rischio per Natale.
10 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Un uomo di mezz'età, una testa di capelli spruzzati di grigio sul viso ancora giovane, al secondo matrimonio di nuovo in crisi, evita una vacanza con la moglie per trascorrerla invece con l'unico essere per cui prova un sentimento sincero: Giona, il suo cane ormai vecchio e malato. Per portarlo via dalla città, l'uomo rintraccia un'amica di gioventù, di tempi in cui le passioni erano state una leva per sovvertire il mondo. L'amica vive in una casa in collina, dove c'è forza e pace, un microcosmo di rivelazioni e silenzi. Lei ne è l'anima, il motore, l'aria. Lui ne viene attratto: quell'attrazione è scomoda, dolorosa, inquietante per chi ha vissuto una vita senza accorgersi di niente. In questo romanzo - che è un susseguirsi di rivelazioni e colpi di scena - l'autrice svela il lato oscuro dei sentimenti che ci sforziamo di dimenticare, che neghiamo spesso per non soffrire troppo, ma che rimane nell'anima, in attesa di emergere. Racconta di uomini chiusi e assordati, e di donne 'in cui la vita scorre dentro', disposte a pagare un prezzo altissimo per amare e vivere con coerenza. Racconta una stagione della storia italiana attraverso le storie personali, per arrivare all'essenza della vita e delle esperienze, anche dolorose, di ciascuno. E lascia un ricordo tenace di una scrittura densa e coinvolgente, forte e sensibile, tesa.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Salani

Formato Brossura

Pubblicato 01/01/2009

Pagine 167

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788884519566

1 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
La casa dei giorni dispersi

Anonimo - 18/04/2009 14:54

voto 5 su 5 5

Ancora gli anni Settanta. Ma non per nostalgici ripensamenti o sterili recriminazioni, bensì come sfondo inevitabile - la giovinezza, gli amici, il modo di vivere, gli amori di allora - di un romanzo che si snoda in un continuo movimento nel tempo, rewind e flash back che fanno emergere un'umanità dolente, talvolta sconfitta, che di quegli anni porta i segni, insegue ricordi o li cancella, disperdendoli in un presente di cui sfugge il senso. Il protagonista, architetto passato senza troppi rimpianti dal sogno di una bellezza che salvi il mondo al campo ben più remunerativo della pubblicità, si rivela incapace di relazioni profonde, inadeguato, sospeso in un rapporto ambiguo con la realtà e con se stesso. Apparentemente soddisfatto ma in realtà inquieto, a volte passivo e noncurante e a volte cinico e crudele, trascina un'esistenza tanto dorata quanto priva di significato accanto alla seconda moglie, donna energica e volitiva, Regina di nome e di fatto, che amministra con la stessa lucidità e freddezza azienda e matrimonio. Ma sulla sua strada, mosso dal solo sentimento autentico che conosce - quello per Giona un giorno rincontra Eleonora, l'amica di un tempo. Nella casa di cui lei è la sacerdotessa dalle mani forti e sicure, lo attendono inquietanti rivelazioni sul proprio passato e su Maria, la prima moglie, scomparsa in un nulla nel quale non si è mai curato di indagare. Grazie all'intuito e alla sensibilità di Andrea, che con Eleonora condivide lunghi periodi in quel microcosmo lontano da tutto, troverà infine l'occasione per scoprire o rifiutare l'ultima verità e definire così la propria crisi esistenziale. Romanzo che dà corpo, anima e voce ad un uomo ma che inesorabilmente finisce per parlare di donne, delle loro lacerazioni, del prezzo che sono disposte a pagare per amare e vivere con coerenza. Ma soprattutto della loro straordinaria capacità di farsi sempre e comunque del male.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima