Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La città perduta
La città perduta

La città perduta

by Rino De Rienzo
pubblicato da Edizioni del Poggio

13,60
16,00
-15 %
16,00
Disponibile.
27 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Il percorso poetico del nostro autore si snoda in un cammino a ritroso, anche attraverso il proprio dialetto che rappresenta il modo più genuino per conservare le proprie radici. La sua poesia fa rivivere i luoghi che egli ha amato, ma che l'incedere del tempo con la complicità della mano devastatrice dell'uomo ha trasformato inesorabilmente. La poesia di Rino de Rienzo è memoria, è poesia alla costante ricerca delle impronte del tempo, poesia pulsante di stati d'animo sinceri e mai artificiosi, mezzo prescelto dall'autore per intraprendere un viaggio introspettivo fra l'amaro e il dolce della vita.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Poesia

Editore Edizioni Del Poggio

Collana Emozioni

Formato Brossura

Pubblicato 18/12/2015

Pagine 398

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788897409557

9 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
4
4 star
3
3 star
2
2 star
0
1 star
0
La città perduta viamezzo89

Emanuela Cataluddi - 22/06/2016 21:17

voto 5 su 5 5

Nella raccolta "La città perduta", tra andamento prosastico e effluvio lirico, emerge indiscussa la parola, sempre forte, autentica, evocatrice, sensuale, affascinante. Potente è la descrizione della natura umana sia essa legata al ricordo sia evocatrice di scenari futuri. E le emozioni sembrano spuntare naturalmente dalla pagina, conferendo alle poesie l'armonia, la bellezza e l'unicità di un'opera d'arte. " E fu il tormento di sentirmi estraneo a quella mia città perduta": il rapido trasmutare delle illusioni, la cupa solitudine dell'uomo, l'esistenza sentita come un angoscioso andare tra le tenebre. Grande poeta, Rino.

La città perduta salvatore_malerba

Salvatore Malerba - 15/06/2016 18:19

voto 3 su 5 3

Caro professore! Che dire la tua prosa è immensa pari a quella dei grandi della Letteratura del passato!

La città perduta viamezzo89

Emanuela Cataluddi - 14/06/2016 08:56

voto 5 su 5 5

Nella raccolta " La città perduta" , tra andamento prosastico e effluvio lirico, emerge indiscussa la parola, sempre forte, autentica, sensuale e affascinante. Potente è la descrizione della natura umana sia essa legata al ricordo sia evocatrice di scenari futuri. E le emozioni sembrano spuntare naturalmente dalla pagina, conferendo alle poesie l'armonia, la bellezza e l'unicità di un'opera d'artista. "E fu il tormento di sentirmi estraneo a quella mia città perduta"- il rapido trasmutare delle illusioni, la cupa solitudine dell'uomo, l'esistenza sentita come un angoscioso andare tra le tenebre ( con possibilità di ritorno al "giardino dei sogni") i temi che maggiormente ho amato.

La città perduta nazario_centaro

Nazario Antonio Centaro - 08/06/2016 13:09

voto 4 su 5 4

Rino de Rienzo, un poeta colto e graffiante, così amo definirlo, capace di incantare colui che legge con versi sempre ricercati, termini mai banali che lasciano il segno, restando in bilico tra la magia e il sogno. "La Città Perduta" è un viaggio che ci regala emozioni che sembrano rincorrersi in un grande cammino. La scelta delle parole, a volte graffianti, dà maggiore espressione ai sentimenti che si amalgamano a una profonda sofferenza ma nondimeno vivacità d'animo. Straordinarie e ricche di intensità le descrizioni dei trascorsi: flash fotografici di delicata e ricca intensità.

La città perduta nellopinto

Nello Pinto - 05/06/2016 10:53

voto 5 su 5 5

La città perduta è una collana di poesie straordinarie, dove il Poeta va indietro nel tempo, usando a volte anche il dialetto , per rendere meglio l'idea e per conservare le sue radici. Egli nella sua poesia fa rivivere i luoghi che ha amato e che purtroppo, nel tempo, la mano dell'uomo ha cambiato. Nelle molteplici poesie si trovano ricordi di una Benevento ormai scomparsa, umili personaggi che facevano la storia dei rioni; figure femminili che hanno accompagnato l'infanzia e poi l'adolescenza del Poeta. Raccolta bellissima che consiglio di leggere centellinando giorno dopo giorno immergendosi con la fantasia in ognuna delle poesie.

La città perduta nellopinto

Nello Pinto - 02/06/2016 17:44

voto 5 su 5 5

Il poeta con la sua poesia torna indietro nel tempo a volte anche in forma dialettale per rendere ancora più forti le sue sensazioni. Fa rivivere luoghi e personaggi che egli da ragazzino ha amato e che oggi inesorabilmente sono cambiati. La città perduta è un volume di poesie molto corposo ed è per questo che la lettura va centellinata e lentamente si scoprono mondi fantastici che il Poeta ha vissuto e tiene bene impressi nella mente perchè per Lui sono ricordi indelebili e con versi piacevoli da leggere fa rivivere luoghi, persone e amori di una città di altri tempi....Opera Bellissima....

La città perduta anna_lombardi

Anna Lombardi - 01/06/2016 14:26

voto 4 su 5 4

Lo stile dell'espressione poetica dell'autore in questa raccolta "la Città Perduta", l'ho ritrovato in quelle sue espresse sensazioni degli elementi primordiali che regolano la nostra vita, sensazioni che nella formazione culturale ma anche umana dell'autore, assumono quell'inesauribile vena poetica che sgorga come acqua viva da una fonte d'infinito amore a cui si anela fino alla fine e, per questo, capaci di dare l'incentivo per proseguire la lettura interpretativa che avvolge il lettore, lo "ammalia" lentamente e lo cattura in vortici di amorosi sensi dove l'amplesso rappresenta l'unica via d'uscita all'emozione intensa. Come intensa ma piacevole e agevole è la lettura per le sorprendenti espressioni lessicali tra l'alternarsi in lingua italiana e in vernacolo con giusto ritmo e cadenza propri di una personalità di cultura. Un poeta "locale" di forte talento naturale che ho avuto il piacere di leggere e ritrovare in altre sue opere (Le caramelle di S. Giuseppe), non di minore spessore artistico- letterario. Grazie e ad majora semper!

La città perduta anna_lombardi

Anna Lombardi - 31/05/2016 13:31

voto 4 su 5 4

Lo stile dell'espressione poetica dell'autore in questa raccolta "la Città Perduta", l'ho ritrovato in quelle sue espresse sensazioni degli elementi primordiali che regolano la nostra vita, sensazioni che nella formazione culturale ma anche umana dell'autore, assumono quell'inesauribile vena poetica che sgorga come acqua viva da una fonte d'infinito amore a cui si anela fino alla fine e, per questo, capaci di dare l'incentivo per proseguire la lettura interpretativa che avvolge il lettore, lo "ammalia" lentamente e lo cattura in vortici di amorosi sensi dove l'amplesso rappresenta l'unica via d'uscita all'emozione intensa. Come intensa ma piacevole e agevole è la lettura per le sorprendenti espressioni lessicali tra l'alternarsi in lingua italiana e in vernacolo con giusto ritmo e cadenza propri di una personalità di cultura. Un poeta "locale" di forte talento naturale che ho avuto il piacere di leggere e ritrovare in altre sue opere (Le caramelle di S. Giuseppe), non di minore spessore artistico- letterario. Grazie e ad majora semper!

La città perduta pellegrino1999

Rino de Rienzo - 23/05/2016 09:48

voto 3 su 5 3

Il tema dell'Amore come sentimento universale ispirato non solo alla bellezza mulìebre ma soprattutto al fascino, a quel quid che distingue per eleganza e classe, per il mistero di un volto, per una eterea creatura, una "star"da una bella donna. Ispirate ad una città storica - Benevento - ed ai suoi personaggi minori ma non per questo meno importanti per umanità e simpatia, la sezione del libro denominata " 'E pazziarielle" in dialetto beneventano ( napoletano).

Recensioni successive...

    Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

    usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
    torna su Torna in cima