Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

PROLOGO

La Foresta dei Suicidi esiste davvero. I giapponesi la chiamano Aokigahara Jukai, che significa "Mare di Alberi". Ogni anno le autorità locali vi rimuovono più di un centinaio di corpi, la maggior parte dei quali vengono trovati impiccati ai rami degli alberi e in vari stadi di decomposizione. Il suolo della foresta è disseminato di tende abbandonate, sacchi a pelo ammuffiti, zaini sporchi e chilometri di nastri. Si dice che l'area sia infestata dagli spiriti dei morti suicidi e la gente del posto racconta di udire spesso, durante la notte, delle urla inspiegabili. I cartelli raccomandano ai visitatori di non lasciare i sentieri. L'avvertimento viene regolarmente ignorato dagli amanti del brivido che sperano di imbattersi in qualcosa di macabro. La maggior parte di essi riesce a ritrovare la via del ritorno. Qualcuno non ce la fa.

Un gruppo di amici, impossibilitato a causa del maltempo a scalare il Monte Fuji, decide di accamparsi nella vicina Aokigahara. La foresta si rivela sin da subito un luogo inquietante. Insolitamente silenziosa, isolata, disseminata dei miseri resti e degli effetti personali dei morti suicidi. Un posto davvero poco rassicurante da visitare, a sentire le storie di fantasmi di cui parlano i giapponesi. Eppure è proprio questo a rendere elettrizzante l'esplorazione. I ragazzi trascorrono la giornata a setacciare la foresta alla ricerca di cadaveri, allontanandosi dai percorsi segnalati e assistendo a fenomeni insoliti ma pur sempre comprensibili, che potrebbero aver contribuito ad alimentare le leggende sugli spiriti. Fenomeni che non li preoccupano a tal punto dal farli desistere a passare lì la notte. Ma quando la mattina successiva uno di essi viene inspiegabilmente ritrovato impiccato, si innescherà una serie di strani e macabri eventi che indurrà gli escursionisti a credere che dopo tutto possa esserci del vero, in quelle voci

Alcune recensioni ai suoi romanzi:

"I fans del thriller e i lettori di Stephen King, Joe R. Lansdale e altri maestri del genere ameranno tantissimo questa lettura ricca di suspense e vivamente consigliata." Midwest Book Review su Island of the Dolls

"Una raffinata storia horror che ricorderà ai lettori com'è il rumore dei denti che battono." Kirkus su La Foresta dei Suicidi

"Un forte, piccolo shockBates scrive in modo convincente, dal punto di vista da adolescente di Brian, rendendo così l'orrore delle sue le sue reminiscenze di gioventù ancora più intenso." Publishers Weekly su Black Canyon

"Bates sviluppa a fondo un'intrigante premessa, rivelando la soluzione soltanto nell'epilogo. Una storia graficamente violenta, con una suspense crescente e un insegnamento morale su dove potrebbe condurre tessere una rete di questo tipo." Booklist su White Lies

"The Catacombs è una paurosa discesa nell'ignoto, che rivela gli strati oscuri come se sbucciassi una cipolla marcia, con le lacrime agli occhi mentre cerchi di risalire verso l'uscita. Una storia ipnotica di verità sepolte, creature deformi e storie perse, narrate attraverso una voce autorevole e ricca di pathos e comprensione." Richard Thomas, autore canditato al premio Bram Stoker, su The Catacombs

"Jeremy Bates non sbaglia trucco, inganno e raggiro per far crescere la tensione, mentre la protagonista perde presa su uno scivoloso pendio di inganni." Glenn Kleier, New York Times, autore di bestseller su White Lies

"Una storia horror come nessun'altrauna lettura che soddisferà i lettori di genere che prediligono romanzi basati sulla suspense psicologica e sull'azione." Midwest Book Review su The Catacomb

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Horror e gotica , Fantasy Horror e Gothic » horror e Dark Romance , Gialli Noir e Avventura » Thriller e suspence

Editore Babelcube Inc.

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 16/01/2017

Lingua Italiano

EAN-13 9781507169155

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "La foresta dei suicidi"

La foresta dei suicidi
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima