Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La primavera del lupo

Andrea Molesini
pubblicato da Sellerio Editore

Prezzo online:
9,99

Pietro, un orfano di dieci anni, ci racconta la sua fuga rocambolesca da un convento su un isola veneziana insieme a un gruppo di singolari compagni, negli ultimi mesi della Seconda guerra mondiale e nell'attesa spasmodica della liberazione. La conferma del talento di una delle migliori novità della letteratura italiana degli ultimi anni. Un romanzo di grande delicatezza, capace di commuovere e divertire lettori di ogni età, su una pagina dolente della nostra storia.

La nostra recensione

Anche il secondo romanzo di Andrea Molesini - non contiamo i tanti meritevoli libri per ragazzi che l’autore ha pubblicato in precedenza e di cui qua si sente un’eco sottile e penetrante - ha un’ambientazione di guerra. Non più i toni classici, patriottici e vagamente romantici di Non tutti i bastardi sono di Vienna all’epilogo della Grande Guerra, ma piuttosto le atmosfere vibranti, drammatiche, violente dei giorni prima e dopo la Liberazione e la fine della Seconda guerra mondiale. Alla scrittura ardita e di nobile consistenza del primo romanzo, qui segue una scrittura evocativa e ingenua, affidata al racconto in prima persona di Pietro che, per descrivere la paura e la morte, usa il linguaggio diretto e incontaminato dei bambini, lo sguardo disarmante e sincero dei suoi occhi innocenti. La rocambolesca fuga dettata da una sorte ingrata porta Pietro e lo sparuto gruppo di ‘buoni’ che sono con lui a confrontarsi con i ‘cattivi’ in divisa che parlano una lingua ‘da porcospino’ e che sono gli uomini di A-H. Nel linguaggio dell’infanzia solo in apparenza sembra che il dolore si annulli; è vero il contrario, il linguaggio dei bambini non conosce compromessi e se usa immagini confortanti (il lupo del titolo, per esempio) è solo per protezione, rendendo ancora più manifesti l’odio e la paura che sconvolgono la vita degli uomini. Alla voce di Pietro si alternano le pagine del diario di suor Elvira, che Pietro ben presto capisce non essere una vera suora, perché anche se ha solo dieci anni sa bene che una suora non porta lunghi capelli rosso fuoco sotto il velo e non può essere così bella. Elvira scrive con ben altro linguaggio, scrive con disperazione, con inquietudine, con la paura che quel segreto da cui scappa possa riemergere e con l’ansia che l’amore che prova per quel tedesco disertore, misterioso e sensibile, possa perderla definitivamente. Pietro ed Elvira, i bambini e le donne, le vittime predestinate della guerra e della violenza, le sole voci, però, che sanno levarsi contro, che sanno dire, con la speranza del ciclo della vita, “per fortuna ci sono i bambini”.
Antonio Strepparola

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi contemporanei » Narrativa d'ambientazione storica , Gialli Noir e Avventura » Romanzi storici

Editore Sellerio Editore

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 09/05/2013

Lingua Italiano

EAN-13 9788838930782

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "La primavera del lupo"

La primavera del lupo
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima