Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Figlia del Re degli Assassini, Zahirah è stata addestrata per essere tanto letale quanto è bella. Quando entra furtivamente nell'accampamento deserto dell'esercito inglese, ha un unico obiettivo: uccidere re Riccardo Cuor di Leone per bandire i crociati dalla sua patria. Ma il suo piano fallisce e la consegna nelle mani del nemico, l'impetuoso Leone Nero, Sebastian di Montborne.Messo a dura prova dalla guerra e desideroso di pace, l'affascinante cavaliere vede in lei solo una misteriosa bellezza bisognosa di protezione, senza immaginare che la dama che ha messo a ferro e fuoco il suo cuore è proprio il nemico che ha giurato di distruggere in nome del suo re. Intrappolati in un gioco mortale di passione e inganno, Sebastian e Zahirah rischieranno la propria vita pur di abbandonarsi al loro amore proibito Dopo Il signore della vendetta e La signora della tentazione, l'autrice dell'amatissima serie La Stirpe di Mezzanotte torna con un nuovo romance storico, per immergere i lettori in profumi e atmosfere di tempi lontani, carichi di sensualità, pericolo e desiderio.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Rosa

Editore Leggereditore

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 30/04/2014

Lingua Italiano

EAN-13 9788865085240

1 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
0
La signora della passione shinalia

shinalia - 15/06/2014 15:04

voto 4 su 5 4

Saga meno famosa, rispetto a quella dei guerrieri, eppure questa serie di romanzi è davvero affascinante. I particolari sono ben curati, i personaggi ben strutturati e si muovono in contesti diversi e molto intriganti che, differenziandosi di volta in volta, non rischiano di stancare, come invece accade per le lunghe serie, che tendono a ripetersi. Qui le sorprese si avvicendano, continuamente, dando sfumature sempre diverse agli accadimenti, che non si comprendono in pieno, sino a quando non si giunge alla fine. Come il nome Gillianne che ritorna spesso o ciò che Z. nasconde, ben attenta a non mostrare il suo corpo. Le ipotesi che mi hanno sfiorato erano ben lontane dalla realtà descritta e questo è davvero dettaglio rilevante, per un libro, considerando che sin troppo spesso, ultimamente, vengono scritti libri assurdamente scontati che dunque facilmente cadono nel noioso. Questo no. E' davvero una lettura che consiglio.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima