Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La strada di casa
La strada di casa

La strada di casa

George P. Pelecanos
pubblicato da Piemme

Prezzo online:
17,50
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App
Esaurito
Consegna gratis da 5€
Condividi
facebook tweet linkedin whatsapp
Esaurito
Consegna gratis da 5€
Condividi
facebook tweet linkedin whatsapp

A ventisei anni, Chris Flynn sa di essersi già bruciato le migliori chance. Dopo un'adolescenza turbolenta, è finito in un carcere minorile per una sfilza di reati, proprio nel momento in cui i suoi coetanei sceglievano l'università da frequentare. Ma ha imparato la lezione: riconoscere i guai e starne alla larga. E così, quando lui e un ex compagno di prigione trovano una borsa piena di soldi sotto il pavimento che stanno ristrutturando, ordina all'amico e a se stesso di non toccarla. E togliersela dalla testa. E suo padre Thomas, ex poliziotto, a gestire la ditta per cui lavorano. L'uomo ha deciso di dimenticare le delusioni e i conflitti del passato e ridare fiducia al figlio: gli sembra che sia maturato, che si sia rimesso in riga. Il giorno in cui Chris non si presenta al lavoro, però, Thomas sa con certezza che il ragazzo è di nuovo in pericolo. Ma capisce anche che non potrà sempre proteggerlo da ogni male. Stavolta, dovrà lasciare che Chris trovi da solo la strada di casa. Ancora una volta, Pelecanos usa le tinte del noir per parlare dell'America della gente comune, in un romanzo che scava nella complessa dinamica di aspettative e rimpianti, perdono e redenzione che costella il percorso compiuto da un padre e un figlio prima di ritrovarsi.

La nostra recensione

Di George Pelecanos conoscevo la fama di romanziere ma anche quella di creatore e sceneggiatore della serie televisiva di culto, The Wire, prodotta e trasmessa dall'americana HBO, emittente televisiva tra le più raffinate e all'avanguardia. Il coinvolgimento con cui si leggono le pagine de La strada di casa è pari ad una delle migliori puntate del citato serial. A questo si aggiunga lo strillo pubblicitario secondo cui il libro in questione è "entrato nella lista dei romanzi che Barack Obama si è portato in vacanza".
In questo libro sembra che l'autore si sia discosto dai precedenti lavori immaginando una storia sì densa di realismo, ma che lavora in profondità, scende nell'intimo dei personaggi e delle loro relazioni. Già a partire dalla dedica al padre Pete Pelecanos, l'autore investiga il rapporto padre e figlio ponendo al centro della vicenda la questione delle scelte morali. Spesso piccole scelte apparentemente senza importanza, fatte con distrazione, che invece si rivelano drammatici bivi nell'esistenza dell'individuo, capaci di segnarne l'intero percorso di vita.
Chris Flynn è un adolescente pieno dell'energia e della confusione propria della sua età. L'ennesima bravata, un po' troppo sopra le righe, lo spedisce nel centro correzionale di Pine Ridge, una sorta di riformatorio in cui si cerca di recuperare alla vita onesta le teste calde under diciotto. Qui il ragazzo resta per 180 pagine, l'autore ce ne racconta le giornate e le nuove amicizie. Soprattutto riesce a descriverne la maturazione, la capacità di distinguere il bene dal male.
Trascorrono dieci anni e Chris è un uomo ancora giovane ma soprattutto libero. Ha una fidanzata, una casa e, cosa più importante, un lavoro: posa mouquette per conto dell'impresa del padre. Un bravo ragazzo insomma, esponente perfetto dei valori di quella middle-class americana un po' egoista e innocua. È quello che voleva il suo papà, ennesimo piccolo eroe del sogno americano, che non ha ancora finito di leccarsi le ferite per aver tirato su un figlio quasi delinquente con cui probabilmente non riuscirà mai a comunicare.
Ma La strada per arrivare a casa è ancora lunga e fitta di ostacoli. Succede infatti qualcosa che obbliga il ragazzo a una scelta le cui conseguenze getteranno il giovane nel baratro del passato in cui si può solo perire o risorgere.
Meglio non dire di più circa la trama, e sconsiglio anche di non leggere la quarta di copertina: svela forse un po' troppo di un libro che preferisce raccontare le conseguenze dei fatti e la trasformazione nella psicologia dei personaggi. Un libro robusto, coinvolgente che, se anche a tratti sostituisce l'ispirazione con il mestiere, si fa leggere fino in fondo in uno stato di apprensione per le sorti dei suoi protagonisti in marcia lungo il loro percorso di redenzione. Insomma, credo che Obama abbia gradito.
Andrea Tognasca

Dettagli

Generi Gialli Noir e Avventura » Thriller e suspence , Romanzi e Letterature » Legal, Thriller e Spionaggio

Editore Piemme

Collana Piemme linea rossa

Formato Rilegato

Pubblicato 25/09/2012

Pagine 335

Lingua Italiano

Titolo Originale The Way Home

Lingua Originale Inglese

Isbn o codice id 9788856603644

Traduttore F. Di Pietro  -  S. Tettamanti

torna su Torna in cima