Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Joseph Kaplan, ebreo praghese, viene spinto dal padre a specializzarsi a Parigi in Biologia.Il prestigioso istituto Pasteur gli offre una posizione di ricercatore nella sede di Algeri e qui incontra Christine, la fidanzata di un amico, attrice teatrale e femminista intransigente.Brillante e infaticabile, Kaplan si guadagna la stima del direttore dell'istituto, che allo scattare delle leggi razziali istituite dal governo Pétain lo spedisce in un remoto avamposto di ricerca, salvandogli la vita. Ad Algeri, a guerra finita, Joseph ritrova Christine e le chiede di partire con lui: destinazione Praga, dove spera di ritrovare il padre di cui non aveva più notizie da anni. Nella Praga della ricostruzione e dell'ideale socialista, Joseph e Christine trovano amici e un equilibrio che culmina nella nascita di due bambini. Kaplan viene eletto deputato, è un medico stimato e conosciuto. Hanno inizio però le purghe interne al Partito: Christine scompare con il figlio più piccolo e accanto a Joseph rimangono Helena, la figlia maggiore, e Tereza, la moglie dell'amico Pavel. È questa lacomposizione della famiglia di Kaplan quando lo ritroviamo, direttore di un sanatorio in campagna,alle prese con un paziente moribondo inviatogli direttamente dai vertici del Governo. Il paziente misterioso è Ernesto G., e tra lui e Helena nasce un amore. Impossibile.

La nostra recensione

A tre anni dallo strepitoso successo internazionale de “Il club degli inguaribili ottimisti”, primo romanzo dell’ex avvocato Jean-Michel Guenassia, esce l’attesa seconda prova, brillantemente superata con questo nuovo ambizioso libro, che racconta la storia del XX secolo attraverso la vita di un centenario, nato nel 1910. Dal titolo il lettore avrebbe il diritto di aspettarsi che Ernesto sia il centenario protagonista del libro, ma non è così: Ernesto G. altri non è che Che Guevara, che entra nella seconda parte del romanzo con una “partecipazione straordinaria” in un’inedita versione di se stesso, consapevole del fallimento dell’utopia comunista e deciso ad abbandonare la rivoluzione per dedicarsi alla medicina, sull’esempio del medico praghese che lo guarisce dalla malaria contratta in Africa. E’ proprio questo medico, Joseph Kaplan, il protagonista del libro, cecoslovacco che studia a Parigi, lavora ad Algeri e dopo la seconda guerra mondiale torna a Praga confidando che il comunismo possa costruire un mondo migliore. Ma il regime soffoca ogni libertà e Kaplan come Joseph K., il protagonista de Il Processo kafkiano, sarà ignobilmente perseguitato.
Daniela Pizzagalli

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi contemporanei

Editore Salani Editore

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 17/10/2013

Lingua Italiano

EAN-13 9788867156467

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "La vita sognata di Ernesto G."

La vita sognata di Ernesto G.
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima