Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Le notti di Londra

by Rossella Iorio
pubblicato da Edizioni DrawUp

10,80
12,00
-10 %
12,00
Disponibile - Attenzione!! Consegna a rischio per Natale.
22 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Sole è una giovane donna. Donna, perché lavora, ha una vita e degli affetti solidi. Giovane, in quanto capace di volare con la fantasia e con il cuore. Come accade, le capita d'innamorarsi. Non di uno qualunque, ma di un attore famoso e molto affascinante. Le sue giornate sono scandite dai suoi film, che vede e rivede. Un'ossessione. Così decide di osare l'impossibile. Molla tutto, casa, lavoro e affetti, e vola a Londra sulle sue tracce. All'inizio è dura, la città immensa e il clima ostile sembrano scoraggiarla. Sole ha però un segreto che neanche lei conosce: un destino ineluttabile. Una fata le mostra la via, donandole poteri e forza. Per Sole inizia una nuova vita, il grande amore è alle porte. Intanto, a squarciare il velo di una realtà che si colora sempre più di sogno, strane apparizioni, visioni, ambienti d'incanto. Quel sogno si fa troppo grande, anche per un'anima limpida come quella di Sole. Un romanzo che fila via come un respiro, alternando lo schema classico "rosa" a incursioni di genere fantasy, poggiato su psicologie semplici come quelle delle favole, che regala una lettura quieta, accesa da lampi che rivelano inquietudini e intuizioni misteriche.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Fantasy , Fantasy Horror e Gothic » Fantasy

Editore Edizioni Drawup

Collana Presagi. Narrativa fantasy

Formato Brossura

Pubblicato 22/02/2013

Pagine 176

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788898017324

Curatore A. Vizzino

1 recensioni dei lettori  media voto 1  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
1
Le notti di Londra ogniminimosegnale

ogniminimosegnale - 21/09/2013 00:09

voto 1 su 5 1

Personalmente non capisco il tanto entusiasmo espresso nelle recensioni lette fino a questo momento su altri siti web. Un libro scritto senza una scansione soddisfacente del ritmo narrativo, senza alcuna tecnica innovativa, senza un'idea chiara dei luoghi e dei personaggi. Paragonerei i personaggi che si incontrano, cominciando dalla stessa Sole, a sagome di carta velina che si muovono davanti a uno sfondo sul quale vi è rappresentato qualcosa di stilizzato, incompleto e senza alcun colore. I dialoghi non esprimono assolutamente nessuna individualità dei personaggi e appaiono parole gettate così all'attenzione di un lettore fin troppo paziente. Le scene sono velocissime e non vi è assolutamente alcun riferimento alle emozioni provate dai protagonisti se non una serie di affermazioni melense e appartenenti a una retorica spicciola e fin troppo abusata sull'amore, il sogno e tematiche sulle quali mio nipote di 3 anni e mezzo potrebbe parlare per ore. Uno stile assente, senza alcun vezzo, senza alcuna particolarità, senza alcuna personalità: un compitino scolastico elementare da "sufficiente". L'autrice non mostra la minima volontà di soffermarsi su un qualcosa di verosimile, studiato e originale, bensì vuole far leva soltanto su quel tipo di retorica sopracitato che possa coinvolgere lettori di dubbia competenza. Fondamentalmente è un libro privo di alcun pregio: trama inconsistente e assolutamente banale, senza alcuno spunto riflessivo originale e senza una struttura cadenzata ed avvincente; personaggi apatici, tutti uguali e non studiati; atmosfere identicamente nulle; messaggio senza alcuna importanza morale; stile frettoloso ed approssimativo, forse un scrittura veloce, "di getto", inaccettabile per la pubblicazione (tranne qualora ci trovassimo davanti ad un talento come Jane Austen). In sostanza abbiamo un'autrice con un'insufficiente conoscenza di cosa sia un libro e quindi un'approssimativa esperienza di lettrice. Per concludere, Oscar Wilde distingueva solo due categorie di libri: quelli ben scritti e quelli mal scritti. A mio parere questo libro entra a pieni voti nella seconda.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima