Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Le spade di Allah
Le spade di Allah

Le spade di Allah

Gianluca Bonci
pubblicato da Liberodiscrivere edizioni

Prezzo online:
13,30
14,00
-5 %
14,00
Disponibile in 4-5 giorni. la disponibilità è espressa in giorni lavorativi e fa riferimento ad un singolo pezzo
27 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App

Il conflitto russo-afghano fu l'ultimo della più vasta Guerra Fredda. I guerriglieri afghani impartirono una dura lezione alla potente Armata Rossa. Questo libro vuole illustrare il conflitto da una prospettiva inedita: quella dei Mujaheddin, veri protagonisti di una guerra che ancora oggi offre spunti ed interpretazioni controverse ed inquietantemente attuali.

Dettagli

Generi Storia e Biografie » Storia dell'Asia » Storia dell'Europa » Storia militare

Editore Liberodiscrivere Edizioni

Formato Libro

Pubblicato 19/09/2011

Pagine 158

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788873883333

2 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Le spade di Allah

-

voto 0 su 5 Ho acquistato una copia del libro e l'ho trovato davvero ben fatto. Molto interessante la descrizione delle varie fasi del conflitto e dello scenario politico internazionale, così come l'analisi delle tattiche di combattimento impiegate dalle parti in lotta. Ottima anche l'idea di dedicare un capitolo ai film sulla guerra russo-afghana. Un "must" per tutti coloro che sono interessati all'argomento.
Le spade di Allah

-

voto 0 su 5 Finalmente un ottimo volume sulla guerra in Afghanistan! LE SPADE DI ALLAH, I MUJAHEDDIN NEL CONFLITTO RUSSO-AFGHANO 1979-1989, di Gianluca Bonci, Liberodiscrivere editore. L'autore esamina quella terribile guerra con dovizia di particolari, con carte e mappe dettagliate delle principali operazioni che videro la sconfitta della potente Armata Rossa. I sovietici lasciarono sul campo 15.000 soldati caduti e 55.000 feriti; gli afghani, resistenti, civili e militari collaborazionisti centinaia di migliaia. Le appendici finali del volume affrontano una serie molto interessante di "case study" sulle principali tipologie di combattimento di quella guerra che non ha ancora visto la sua fine.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima