Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Liberi di morire. Le ragioni dell'eutanasia
Liberi di morire. Le ragioni dell'eutanasia

Liberi di morire. Le ragioni dell'eutanasia

by Derek Humphry
pubblicato da Eleuthera

11,05
13,00
-15 %
13,00
Disponibile a partire dal 20/08/2018.
22 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Dopo "Eutanasia: uscita di sicurezza", che è essenzialmente un manuale pratico. Humphry espone qui le ragioni a favore della morte volontaria assistita, con tutte le sue implicazioni etiche, giuridiche e mediche. E traccia sinteticamente la storia del movimento per il diritto all'eutanasia particolarmente attivo negli USA ma presente in venticinque paesi dai primi cauti passi fino al caso clamoroso, controverso e criticamente esemplare di Jack Kevorkian (noto anche come "dottor Morte"). L'indagine arriva fino ai recenti sviluppi europei, soprattutto in Svizzera, Paesi Bassi e Belgio, con le loro innovative aperture legislative, ma anche in paesi come l'Italia, dove mai come in questi ultimi tempi si è parlato di eutanasia, di suicidio assistito, di testamento biologico.

Dettagli

Generi Politica e Società » Controversie etiche » Eutanasia e diritto alla morte

Editore Eleuthera

Formato Brossura

Pubblicato 01/01/2007

Pagine 126

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788889490310

Traduttore G. Paleardi

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Liberi di morire. Le ragioni dell'eutanasia"

Liberi di morire. Le ragioni dell
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima