Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Lopera darte del futuro. Alle origini della multimedialità

Richard Wagner
pubblicato da goWare

Prezzo online:
0,00

Torna disponibile al grande pubblico unopera fondamentale per capire la modernità e gli sviluppi dellarte e dellestetica contemporanea. Si tratta di un libro seminale che ha influenzato intere generazioni di artisti e pensatori, come mostrano i tre saggi introduttivi di Paolo Bolpagni, Andrea Balzola e Anna Maria Monteverdi. Con questa opera breve, intensa, polemica, e alle volte confusa ma geniale, scritta nellanno spartiacque del 1849, Wagner si proponeva di rivoluzionare lintero concetto di arte della tradizione occidentale, riconducendolo allideale dei classici. Wagner era categorico: unopera darte moderna non può che essere inclusiva di tutte le forme artistiche: la poesia, la danza, la pittura, la scultura, la musica, larchitettura e la parola. Non è forse questo il moderno concetto di mash-up? Non è forse questo quello che ricercano la produzione artistica contemporanea e la comunicazione più innovativa? Sarà per primo lo stesso Wagner che cercherà di realizzare nelle sue opere questo ideale multimediale.

La lettura di questa operetta vi porterà allorigine del tutto. Buon viaggio a bordo della macchina del tempo!

Dettagli

Generi Psicologia e Filosofia » Filosofia: Specifiche aree » Estetica » Filosofia occidentale e Storia della filosofia

Editore Goware

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 08/02/2017

Lingua Italiano

EAN-13 9788867977291

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Lopera darte del futuro. Alle origini della multimedialità"

Lopera darte del futuro. Alle origini della multimedialità
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima