Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Lui è tornato
Lui è tornato

Lui è tornato

by Timur Vermes
pubblicato da Bompiani

18,50
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin whatsapp
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin whatsapp

Guarda il Video

Descrizione

Ricordate "Le memorie di Schmeed" di Woody Allen?: "Nella primavera del 1940, una grossa Mercedes venne a fermarsi davanti al mio negozio di barbiere al 127 di Konigsstrasse ed entrò Hitler. 'Voglio una spuntatina leggera' disse e non tagliatemi molto sopra.'" Schmeed, il barbiere del Reich, depositario dei segreti del Fuhrer. Ecco: il romanzo di Timur Vermes sembra rimandare alla comicità di Allen. E l'estate del 2011. Adolf Hitler si sveglia in uno di quei campi incolti e quasi abbandonati che ancora si possono incontrare nel centro di Berlino. Egli non può fare a meno di notare che la guerra sembra cessata; che intorno a lui non ci sono i suoi fedelissimi commilitoni; che non c'è traccia di Eva. Non può non sentire un forte odore di benzina esalare dalla sua divisa sudicia e logora; e non riesce a spiegarsi l'intorpidimento delle sue articolazioni e la difficoltà che prova nel muovere i primi passi in una città piuttosto diversa da come la ricordava. Regna infatti la pace; ci sono molti stranieri; e una donna (sì, proprio una donna, per giunta goffa), tale Angela Merkel, è alla guida del Reich. 66 anni dopo la sua fine nel Bunker, contro ogni previsione, Adolf inizia una nuova carriera, stavolta a partire dalla televisione. Questo nuovo Hitler non è, tuttavia, né un imitatore, né una controfigura. E proprio lui, e non fa né dice nulla per nasconderlo, anzi, è tremendamente reale. Eppure nessuno gli crede: tutti lo prendono per uno straordinario comico, tutti lo cercano, tutti lo vogliono, tutti lo imitano.

La nostra recensione

Innanzitutto una domanda. È lecito ridere di un ‘mostro assoluto’ come Hitler? Si può intrattenere il pubblico facendo di Hitler un personaggio da film o da romanzo, da spettacolo, insomma? Le risposte, forse, sarebbe meglio lasciarle a storici, filosofi e saggi; certo è che, comunque, opere d’arte o d’intrattenimento che hanno preso Hitler a tema non mancano, basti pensare a Il grande dittatore di Chaplin. Quindi, non si può dire che Timur Vermes abbia abbattutto un muro, facendo qualcosa che nessuno aveva mai ‘osato’ prima. Se letto solo per quello che è - un romanzo satirico, parodia, ucronia, fantastoria che dir si voglia - Lui è tornato si rivela una lettura divertente ma al tempo stesso intelligente e acuta. Vermes usa la figura comica e surreale di un Hitler ricollocato ai giorni nostri - all’inizio spaesato ma poi sempre più a suo agio in un ambiente che sembra non fargli nessuna resistenza - per mettere alla berlina la nostra indifferente e debole società: televisione, internet, politica, giornalismo, tutto viene trituraro sotto i colpi della satira corrosiva di Vermes, con gran piacere dei lettori che, disorientati dai fraintendimenti, dalle coincidenze, dalla paradossalità delle vicende che accadono a Hitler e intorno a lui nella Berlino di oggi, non possono che sorridere, convinti che non si voglia riabilitare proprio nessuno. Certo, il tutto va trattato con cautela, senza esaltazioni e fanatismi, cosa che invece accade agli straniti comprimari che nel romanzo dividono la scena con il Führer, forse le vere e proprie caricature del libro, perché Hitler, anche se nessuno gli crede, non fa che interpretare sé stesso: crudele, aberrante, spietato. Al di là delle polemiche, l’abilità di Vermer sta proprio in questi scarti imprevisti, nel disallineamento tra ciò che Hitler dice e ciò che tutti gli altri intendono, contrasti che soprattutto nei dialoghi scatenano una vera e propria carica umoristica.
Antonio Strepparola

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi stranieri

Editore Bompiani

Collana Narrativa straniera

Formato Brossura

Pubblicato 15/05/2013

Pagine 443

Lingua Italiano

Titolo Originale Er ist wieder da

Lingua Originale Tedesco

Isbn o codice id 9788845272813

Traduttore F. Gabelli

torna su Torna in cima