Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Prezzo online:
6,99

Il racconto dei fatti,
ricostruiti con certosina pazienza
e con la maestria che contraddistingue
gli autori, spazza via le sciocchezze e le menzogne
che per anni sono state divulgate dai mezzi
di informazione.
Dalla prefazione di Piercamillo Davigo

Oggi, trentanni dopo,
possiamo dire che linchiesta Mani pulite
rimane scolpita nella memoria collettiva
e sono miseramente falliti
tutti i tentativi di farla dimenticare
o, peggio, di farla ricordare
come lopposto di ciò che era.
Dalla nuova introduzione di Marco Travaglio

Questo libro è un memorandum formidabile.
Corrado Augias

Cosa resta oggi di Mani pulite? Secondo la vulgata dominante, nulla, perché la corruzione da allora è continuata, forse addirittura aumentata. Ma unindagine non si giudica dal numero di reati simili commessi dopo, altrimenti tutte sarebbero un fallimento, visto che nessuna è mai riuscita ad abolire i reati successivi.
Questo libro, pubblicato per la prima volta nel 2002 e ora riproposto in una nuova edizione, è il racconto più completo di una tempesta politica e giudiziaria che non ha eguali nella storia: per il numero di persone indagate, processate e giudicate colpevoli in sentenze di condanna, patteggiamento, prescrizione e persino assoluzione o proscioglimento o archiviazione o amnistia o indulto o condono per i più svariati cavilli.
In questi trentanni, cè chi ha provato a raccontare Mani pulite come unoperazione politica di magistrati ideologizzati per colpire gli innocenti di una parte e favorire i colpevoli dellaltra. Ma le campagne politico-mediatiche negazioniste e revisioniste non hanno scalfito la percezione di quei fatti nellopinione pubblica, sebbene abbiano fatto breccia e proseliti nel mondo politico, in quello mediatico sottostante e persino in una parte di quello giudiziario. È vero, quasi nessuno dei colpevoli di Tangentopoli ha scontato la pena in galera, ma ciò non è dipeso dalle indagini delle Procure bensì dalle leggi fatte prima, durante e dopo per assicurare limpunità ai tangentisti. Leggi che fanno dellItalia il paradiso dei delinquenti e linferno delle vittime. Infatti ancora oggi le Italie sono due: quella che vive nel terrore che il 1992 si ripeta e quella che lo spera con tutto il cuore.

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Mani pulite"

Mani pulite
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima