Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

19 giugno 1946, 11 del mattino: nel piccolo centro rurale di Piumazzo, vertice del "Triangolo della morte", il medico condotto Umberto Montanari, raggiunto da due colpi di pistola, giace morente sulla strada. La moglie riversa su di lui, accorsa sul luogo del delitto, scossa dai singhiozzi, è l'ultima immagine che vedono i suoi occhi, poi la morte.
In paese qualcuno ha visto ma nessuno parla, nessuno osa, la paura domina anche se la guerra è finita. I rancori sono ancora vivi, le ferite ancora aperte, l'odio accanito. L'Italia è uscita straziata e stremata dalla seconda guerra mondiale.
Sessantaquattro anni dopo un ragazzo riesuma il caso sepolto sotto una montagna di carte, menzogne, reticenze, ambigui silenzi, memoriali in cui verità e immaginazione diventano inestricabili. Stana testimoni scomparsi, altri che allora decisero di non parlare, tenta addirittura di telefonare al presunto assassino, ormai decrepito, che muore poco tempo dopo. Gli spettri del passato tornano a inquietare coscienze da tempo assopite. Alla fine il barlume di una verità troppo a lungo taciuta sembra farsi strada nel buio di un periodo storico volutamente ignorato per decenni, che ha avuto però un'importanza enorme nell'alimentare l'amara discordia che ancora oggi funesta il nostro Paese.

Fabio Emiliano Manfredi, classe 1987, si laurea a pieni voti in Storia contemporanea all'Università di Bologna con una tesi investigativa sul delitto Montanari consumato nell'immediato dopoguerra nel famigerato "Triangolo della morte". Nel 2009 conduce una ricerca per Richard Owen, firmando con lui il successivo articolo sul «Times». In occasione del 150 dell'Unità d'Italia pubblica in un volume a più mani una storia della Repubblica Italiana dal 1946 ai giorni nostri. Ha conseguito il master in European Studies all'Università di Maastricht, con una tesi di laurea comparativa sulla memoria dei massacri nazifascisti di Civitella Val di Chiana, Guardistallo e Monte Sole. Presiede il comitato scientifico per il riallestimento del museo della Repubblica partigiana di Montefiorino in Museo della Resistenza.

Un ragazzo poco più che ventenne
riprende le indagini, sessantaquattro
anni dopo, su un misterioso delitto.
Dalle nebbie di una pianura insanguinata
dall'odio riemerge un enigma irrisolto,
una verità inquietante.

Dettagli

Generi Storia e Biografie » Teorie e metodi della Storia » Storia militare

Editore Imprimatur

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 15/10/2013

Lingua Italiano

EAN-13 9788868300869

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Morte di un medico condotto"

Morte di un medico condotto
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima