Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Napoli capitale delle periferie. Come ripensare la città tra crisi e conflitti
Napoli capitale delle periferie. Come ripensare la città tra crisi e conflitti

Napoli capitale delle periferie. Come ripensare la città tra crisi e conflitti

by Carmine Zamprotta
pubblicato da Iuppiter

9,00
10,00
-10 %
10,00
Disponibile.
18 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

"La città si sposta, il centro diventa sempre più il luogo degli affari, della politica, del finto benessere. Lo svuotamento dei centri cittadini non sta contribuendo, nelle grandi metropoli, a recuperare la tanta attesa vivibilità. Si è persa l'occasione per favorire un reale sviluppo del territorio né si è tenuto conto delle esperienze passate, dei guasti provocati da una politica urbanistica slegata dalla realtà territoriale. Ancora una volta la politica ha fallito. Ogni forma di speculazione attuata in questi anni ha contribuito a devastare il volto delle grandi metropoli. C'è bisogno di una svolta capace di recuperare l'identità delle nostre città, promuovendo quelle relazioni sociali che le nuove periferie hanno contribuito a spezzare, tenendo conto di ciò che è stato fatto in passato e del modo in cui sono nate le nostre città".

Dettagli

Generi Politica e Società » Problemi e Processi sociali » Problemi sociali

Editore Iuppiter

Collana Agorà

Formato Brossura

Pubblicato 17/06/2016

Pagine 120

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788895997735

1 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
1
2 star
0
1 star
0
Napoli capitale delle periferie. Come ripensare la città tra crisi e conflitti zamprotta.italo

Italo Zamprotta - 04/10/2016 17:39

voto 3 su 5 3

Carmine Zamprotta con questo libro affronta un argomento spinoso, molto difficile da trattare perché i fatti e le persone hanno indubbia attinenza non solo col sociale, ma soprattutto con la politica locale e nazionale. I fatti che formano oggetto del libro sono frutto delle ultraventennali esperienze professionali non solo in campo giornalistico a Napoli e nel suo hinterland, senza dimenticare le vicende affini del resto dItalia, ma anche delle ulteriori esperienze in campo sociologico. Ne esce uno spaccato poco edificante per i pubblici amministratori, centrali e periferici, che non riescono a capire le situazioni e, quindi, non possono affrontarle adeguatamente. Il sociologo, comè suo dovere, analizza i fenomeni sociali, ma spetta al potere politico intervenire per sanare le situazioni critiche, specialmente quando si presentano incancrenite dal tempo. Purtroppo la miopia del potere politico non riesce nemmeno a suggerire di adottare misure che già altrove hanno dato i loro frutti, ovviamente calandole nella specifica realtà locale. Lautore mostra un amaro scetticismo e un grande pessimismo sulle iniziative, sparse e scollate, che si susseguono nel tempo, nellottica delle varie amministrazioni che presenti a Palazzo S.Giacomo. Auspichiamo che questa ricerca abbia un seguito, un po come fecero i coniugi Lynd con Middletown (1929) e Middletown in Transition (1937), anche se trattarono tuttaltro argomento. Infatti, sarebbe interessante fare il punto sugli stessi luoghi tra una decina di anni per vedere lo status quo della situazione. Due rilievi. Mancano note in calce utili ad approfondire nei dettagli fatti, personaggi, articoli e studi citati nel corso della ricerca. Manca, infine, un indice dei nomi, che sarebbe stato molto utile nelle successive consultazioni del libro: quando si va alla ricerca di un fatto è dura dover sfogliare lintero volume! (Italo Zamprotta, già Docente incaricato di Sociologia ed Etica sociale nella Scuola Superiore di Servizio Sociale di Biella).

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima