Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Nascita di Israele. Miti, storia, contraddizioni
Nascita di Israele. Miti, storia, contraddizioni

Nascita di Israele. Miti, storia, contraddizioni

Zeev Sternhell
pubblicato da Dalai Editore

Prezzo online:
20,14
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App
Esaurito
Consegna gratis da 24€
Condividi
facebook tweet linkedin whatsapp
Esaurito
Consegna gratis da 24€
Condividi
facebook tweet linkedin whatsapp

Nei cinquant'anni che precedono la nascita dello Stato di Israele, il movimento dei lavoratori ebrei, con a capo Ben Gurion per un lungo periodo, ha cercato di elaborare una sintesi tra ideologia e azione, tra esigenze nazionaliste e valori universali del socialismo. Ma fin dal 1920 è apparso subito chiaro che l'aspirazione all'eguaglianza non poteva sussistere che come mito per mobilitare gli animi. Ciò spiega i limiti essenzialmente "agricoli" dell'esperienza del qibbutz.
Il partito laburista israeliano, nei suoi lunghi anni di potere politico, si è sempre assicurato l'appoggio della borghesia difendendo la proprietà privata e privilegiando la rinascita nazionale e la costruzione del Paese, riducendo ogni tentativo di socialismo a puro alibi. Notevoli quindi sono state, nella società israeliana, anche prima della sua fondazione politica (1948), le differenze sociali tra i dirigenti politici e la borghesia, da una parte, e le varie classi dei lavoratori, dall'altra; differenze che oggi appaiono ancor più accentuate. Se il capitalismo di Stato, che Sternhell dimostra essere parte integrante ed ereditaria dei padri fondatori, ha probabilmente permesso a Israele di vincere tutti i Paesi confinanti, ostili fino a negarne l'esistenza politico-geografica, tuttavia il prezzo sociale della sua affermazione è stato molto elevato. Con l'acume analitico e la vis polemica che caratterizzano tutte le sue opere, Zeev Sternhell ricostruisce gli aspetti fondamentali della preistoria e storia di una grande nazione e, dopo aver chiarito i limiti mitologici del socialismo israeliano, si domanda in che misura la pace che sembra profilarsi potrà incidere sull'organizzazione della società odierna. E cioè come potrà Israele liberarsi dai gravami di un passato sì pionieristico, ma anche intriso di chiusure teocratiche e di un esasperato sionismo.

Dettagli

Generi Storia e Biografie » Storia dell'Asia , Politica e Società » Ideologie e Teorie politiche » Ideologie politiche

Editore Dalai Editore

Collana I saggi

Formato Libro

Pubblicato 01/01/1999

Pagine 352

Lingua Italiano

Titolo Originale The Founding Miths of Israel

Lingua Originale Inglese

Isbn o codice id 9788880895046

Traduttore Massimo Bracchitta

torna su Torna in cima