Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Omicidio di Stato. Storia dei giornalisti Graziella De Palo e Italo Toni
Omicidio di Stato. Storia dei giornalisti Graziella De Palo e Italo Toni

Omicidio di Stato. Storia dei giornalisti Graziella De Palo e Italo Toni

by Nicola De Palo
pubblicato da Curcio

15,30
18,00
-15 %
18,00
Disponibile.
31 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Graziella De Palo, collaboratrice di Paese Sera e L'Astrolabio, viene rapita e uccisa a Beirut il 2 settembre 1980 con il collega Italo Toni, cronista dei Diari. Un disegno criminoso, ideato in Italia, ha messo a tacere per sempre i due giornalisti, "colpevoli" di aver indagato sui rapporti tra i Servizi segreti italiani e la loggia massonica P2, l'industria delle armi e i movimenti terroristici, il "lodo Moro-Giovannone" e, con ogni probabilità, i mandanti e gli esecutori della strage di Bologna. Questa è la loro storia, raccontata in modo rigoroso e sintetico.

Dettagli

Generi Politica e Società » Politica e Istituzioni » Attivismo politico » Terrorismo , Storia e Biografie » Storia d'Italia e delle Regioni italiane » Storia d'Italia » Periodi storici » Storia del XX e XXI secolo

Editore Curcio

Collana Tracce dal passato

Formato Brossura

Pubblicato 22/05/2012

Pagine 223

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788897508243

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Omicidio di Stato. Storia dei giornalisti Graziella De Palo e Italo Toni"

Omicidio di Stato. Storia dei giornalisti Graziella De Palo e Italo Toni
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima