Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Paradosso e controparadosso
Paradosso e controparadosso

Paradosso e controparadosso


pubblicato da Cortina Raffaello

12,75
15,00
-15 %
15,00
Disponibile.
26 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin whatsapp

Scritto nel 1975 da un'équipe di psichiatri e psicoanalisti in rotta con l'ortodossia psicoanalitica, "Paradosso e controparadosso" presentava al pubblico il lavoro del Centro per lo studio della famiglia di Milano, fondato da Mara Selvini Palazzoli nel 1971. Il "gruppo di Milano" diventerà famoso per l'adozione del modello sistemico come strumento terapeutico: i pazienti gravi si devono curare non solo individualmente ma coinvolgendo le loro famiglie. Il termine 'paradosso' fa riferimento a una forte provocazione rivolta al cosiddetto 'paziente designato', una provocazione basata sul sottolineare in modo credibile il suo 'sacrificio' per la famiglia. Tale provocazione comporta un effetto di disorientamento sul paziente, pieno di rabbia verso i propri familiari, inducendo un suo cambiamento comportamentale immediato. La provocazione paradossale è però anche una valorizzazione del paziente, in quanto ne combatte l'identità di malato per sottolinearne la parte competente e attiva: un intervento coerente con i modelli della psichiatria antimanicomiale. La terapia sistemica ha inoltre aperto nuove strade al di là del livello puramente verbale su cui ha in prevalenza agito la psicoterapia. Prescrivendo alla famiglia dei 'rituali', cioè azioni simboliche, cariche di emotività, si favorisce un tipo di cambiamento in cui una nuova visione di sé e degli altri scaturisce dal fare prima che dal pensare. Oltre a segnare una tappa storica della sperimentazione in psicoterapia, "Paradosso e controparadosso" non manca di attualità, dato che il tema del come aiutare i pazienti gravi rimane al centro dell'attenzione nelle terapie dei più diversi orientamenti.
Con un saggio introduttivo, "'Paradosso e controparadosso' oggi: il senso di una riedizione", di Pietro Barbetta.

Dettagli

Generi Scienza e Tecnica » Medicina » Psichiatria e Psicologia clinica , Famiglia Scuola e Università » Educazione, Scuola e Università » Psicologia dell'educazione

Editore Cortina Raffaello

Collana Psicologia clinica e psicoterapia

Formato Libro

Pubblicato 01/01/2003

Pagine 143

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788870788129

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Paradosso e controparadosso"

Paradosso e controparadosso
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima