Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Pietro da Talada. Un pittore del Quattrocento in Garfagnana
Pietro da Talada. Un pittore del Quattrocento in Garfagnana

Pietro da Talada. Un pittore del Quattrocento in Garfagnana

by Normanna Albertini
pubblicato da Garfagnana Editrice

13,50
15,00
-10 %
15,00
Disponibile.
27 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Pietro da Talada, pittore reggiano, si mosse nella metà del 1400 in Garfagnana dipingendo meravigliosi trittici con al centro la Madonna. Il trittico conservato nella chiesa di Borsigliana rappresenta l'opera più importante dell'artista, che in Garfagnana (all'epoca territorio del Ducato estense di Modena) ha però composto molte altre opere. Questo saggio raccoglie l'arte di Pietro da Talada con un affresco storico dell'epoca grazie ai molti contributi presenti nel testo. Normanna Albertini ha unito i saggi di Andrea Giannasi, Umberto Bertolini, Pierdario Galassi, Gianluca Farusi. Introducono l'opera Fratel Arturo Paoli e Mario Rocchi. Fotografie di Antonella Bertolini.

Dettagli

Generi Arte Beni culturali e Fotografia » Artisti » Forme d'arte e tecniche artistiche » Pittura » Storia dell'arte » Rinascimento dal 1400 al 1600

Editore Garfagnana Editrice

Collana Vallisneria

Formato Rilegato

Pubblicato 25/03/2011

Pagine 200

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788890567506

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Pietro da Talada. Un pittore del Quattrocento in Garfagnana"

Pietro da Talada. Un pittore del Quattrocento in Garfagnana
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima