Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Poteri di vita, poteri di morte. Introduzione a un'antropologia della repressione
Poteri di vita, poteri di morte. Introduzione a un'antropologia della repressione

Poteri di vita, poteri di morte. Introduzione a un'antropologia della repressione

Marc Augé
pubblicato da Cortina Raffaello

Prezzo online:
18,52
19,50
-5 %
19,50
Disponibile in 4-5 giorni. la disponibilità è espressa in giorni lavorativi e fa riferimento ad un singolo pezzo
37 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App

"La nozione di repressione non ha alcuna consistenza antropologica se viene semplicemente usata per caratterizzare un tratto essenziale della società occidentale o anche un insieme di forme politiche di cui la società occidentale sarebbe la realizzazione compiuta." Contro chi ha voluto vedere nelle cosiddette società primitive la differenza assoluta,"la forma pura di una libertà perduta","un'umanità più preoccupata dell'uguaglianza o più vicina a qualche fondamentale spontaneità", Marc Augé propone una lettura attenta e fedele dei dati etnologici. Il mito del buon selvaggio, per quanto espresso nel linguaggio del progressismo intellettuale e politico, è in realtà portatore di una visione della storia di tipo evoluzionistico e imperialistico. Tutte le società sono repressive, al di là delle specifiche istituzioni che le caratterizzano. Attraverso l'esame delle società lignatiche e dell'attuale società dei consumi, si sviluppa la tesi fondamentale del saggio: "l'ideologia è sempre ideologia del potere". Distinguere tra ideologia dominante e ideologia dominata, sostiene Augé, è pura speculazione intellettuale: l'ideologia dominante è quella di tutti in ogni senso. Poiché all'interno di una stessa società l'affermazione individuale passa per l'emancipazione politica, "nessuno può esigere il senso senza respingere il potere, cioè, in fin dei conti, senza rivendicarlo".

Dettagli

Generi Politica e Società » Sociologia e Antropologia » Antropologia sociale e culturale, etnografia

Editore Cortina Raffaello

Collana Culture e società

Formato Brossura

Pubblicato 01/01/2003

Pagine 180

Lingua Italiano

Titolo Originale Pouvoirs de vie, pouvoirs de mort. Introduction à une anthropologie de la répression

Lingua Originale Francese

Isbn o codice id 9788870788525

Traduttore Annalisa D'Orsi

1 recensioni dei lettori  media voto 1  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
1
Poteri di vita, poteri di morte. Introduzione a un'antropologia della repressione

-

voto 1 su 5 L'autore è sicuramente rilevante tuttavia pare non gli appartenga nè il dono della scrittura divulgativa tantomeno quello della chiarezza espositiva. Mi sono ritrovato a saltare a piè pari alcuni paragrafi.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima