Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Premio Nobel per la Letteratura 2015 «Quello che potrebbe risultare un mero catalogo di orrori assume al contrario la commovente potenza evocativa del coro di una tragedia greca. Dove ogni singola voce, con il suo specifico carico di dolore, contribuisce alla ricostruzione di una storia collettiva ancora terribilmente palpitante». Franco Marcoaldi, La Repubblica Dopo averci fatto ascoltare in Preghiera per ernobyl' le voci delle vittime del disastro nucleare, Svetlana Aleksievi fa parlare qui i protagonisti di un'altra grande tragedia della storia sovietica: la guerra in Afghanistan tra il 1979 e il 1989. Un milione di ragazzi e ragazze partiti per sostenere la "grande causa internazionalista e patriottica"; almeno quattordicimila di loro rimpatriati chiusi nelle casse di zinco e sepolti di nascosto, nottetempo; cinquantamila feriti; mezzo milione di vittime afgane; torture, droga, atrocità, malattie, vergogna, disperazione... Gli afgancy, i ragazzi che la guerra ha trasformato in assassini, raccontano ciò che si è voluto nascondere. Accanto a loro, un'altra guerra. Quella delle infermiere e delle impiegate che partirono per avventura e patriottismo. E soprattutto le madri. Dolenti, impietose, stanche, coraggiose.

Dettagli

Generi Gialli Noir e Avventura » Narrativa di Avventura » Storie di guerra , Romanzi e Letterature » Romanzi contemporanei , Politica e Società » Comunicazione e Media » Giornalismo e editoria

Editore Edizioni E/o

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 28/12/2012

Lingua Italiano

EAN-13 9788866323136

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Ragazzi di zinco"

Ragazzi di zinco
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima