Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Se volete capire i fondamenti teorici del Movimento 5 Stelle, del Partito Pirata e delle espressioni politiche della Rete, dovete leggere questo testo, breve ma fulminante, di Byung-Chul Han, il filosofo tedesco di origine coreana che continua - e innova - la tradizione del pensiero critico della scuola di Francoforte da cui provengono i contributi più interessanti per capire la società contemporanea.
Dalla cultura dell'estremo oriente Byung-Chul Han deriva il termine hikikomori, che designa i giovani giapponesi che si isolano fisicamente e si relazionano solo su Internet, per spiegare lo stato di cose che si è venuto a creare con la Rete e che determina la scomparsa della sfera pubblica, uno spazio individuato da Habermas come luogo dell'agire comunicativo e della politica. A differenza di altri critici apocalittici della Rete, Byung-Chul Han volge in positivo il fenomeno a-sociale degli hikikomori e lo vede come un vero e proprio cambio di paradigma dello stare insieme. In che senso? Tornando a Rousseau e all'alba della politica moderna.
Per soddisfare il vostro stupore, non vi resta che leggere questo ebook: meno di un'ora vi sarà sufficiente per guardare ai fenomeni del nostro tempo come non avreste mai pensato di fare.

Dettagli

Generi Psicologia e Filosofia » Filosofia occidentale e Storia della filosofia » Filosofia: Specifiche aree » Filosofia dell'educazione » Filosofia sociale e politica

Editore Goware

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 14/01/2014

Lingua Italiano

EAN-13 9788867971459

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Razionalità digitale. La fine dell'agire comunicativo"

Razionalità digitale. La fine dell
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima