Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Sale nero. Cinque storie clandestine
Sale nero. Cinque storie clandestine

Sale nero. Cinque storie clandestine

by Valentina Loiero
pubblicato da Donzelli

6,07
13,50
-55 %
13,50
Disponibile.
12 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Il difficile percorso di una giornalista del Tg5 che inizialmente per caso e quasi controvoglia è costretta a raccontare i viaggi, le storie, i drammi di un'umanità invisibile, eppure tanto vicina. Le storie di traversate e naufragi che diventano man mano drammi vissuti in prima persona da chi era lì per tenere il conto degli sbarchi e finisce travolta da una tempesta di emozioni, quando mese dopo mese quei numeri diventano volti e quindi vite. Sullo sfondo, le mille contraddizioni di Lampedusa: paradiso delle vacanze che gli abitanti vorrebbero proteggere a tutti i costi dai "turchi", da coloro cioè che potrebbero rappresentare un pericolo per il turista. Sullo sfondo anche l'altra sponda: la Libia e i suoi trafficanti. Non solo storie ma anche riflessioni e analisi su un fenomeno in evoluzione.

Dettagli

1 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Sale nero. Cinque storie clandestine

Elisabetta Bolondi - 15/05/2007 17:58

voto 4 su 5 4

E' più che un pugno nello stomaco questo breve ma intenso racconto, molto ben scritto, delle vicende di alcuni protagonisti sbarcati, vivi o morti, a Lampedusa, dopo odissee che ci vengono descritte senza enfasi ma con estremo rigore. La giornalista autrice del libro, capitata quasi per caso nell'isola, a fine stagione turistica, si imbatte in una delle peggiori tragedie della recente storia degli sbarchi clandestini e si trova quasi per forza, in mezzo ad una vicenda umana dalla quale non riesce più a distaccarsi. Al di là delle storie tragiche descritte, sotto accusa è la legge Bossi-Fini che ha, secondo l'autrice, incrementato gli sbarchi di disperati ostaggio dei trafficanti libici. Il libro ci coinvolge, ci interroga, ci indigna, ci commuove, soprattutto ci obbliga a farci carico di un problema che deve essere affrontato nel futuro in modo diverso e più incisivo. La scrittura nitida ed efficace del libro aiuta ad una comprensione non superficiale di un fenomeno che ogni giorno di più è politico a livello nazionale, e non deve essere abbndonato alle mani pur volonterose dei pochi abitanti di Lampedusa e di forze dell'ordine prive di mezzi e spesso delegittimate.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima