Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Scrittura come libertà, scrittura come testimonianza. Quattro scrittori italiani e l'ebraismo
Scrittura come libertà, scrittura come testimonianza. Quattro scrittori italiani e l'ebraismo

Scrittura come libertà, scrittura come testimonianza. Quattro scrittori italiani e l'ebraismo

by Sergio Parussa
pubblicato da Giorgio Pozzi Editore

12,75
15,00
-15 %
15,00
Disponibile.
26 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Una riflessione sul rapporto tra ebraismo e scrittura nelle opere di quattro autori italiani del Novecento: Umberto Saba, Natalia Ginzburg, Giorgio Bassani e Primo Levi. Prendendo spunto dalle osservazioni sull'identità ebraica di Stefano Levi Della Torre e Giorgio Agamben, l'autore si domanda se sia possibile ritrovare, nella letteratura italiana del Novecento, le tracce di un'idea di storia come memoria, di un modo di raccontare in cui il recupero del passato non sia una mera ricostruzione cronologica di eventi legati da rapporti di causa e effetto, né un esercizio nostalgico di recupero del passato, ma una forza dinamica in grado di affrontare e correggere le ingiustizie del passato e di ispirare speranza nel futuro. In questa prospettiva, per i quattro autori discussi nel saggio, il recupero della cultura ebraica non consisterebbe solo nel raccontare storie di argomento ebraico, ma in un modo di guardare al passato, in un modo di ricordare in cui il passato viene salvato dall'oblio per mezzo della sua ritualizzazione nel presente. Grazie a questo sguardo la memoria, e con essa la scrittura che ne è il veicolo, diventa fonte di libertà e responsabilità: libertà di affermare la differenza, e di fare delle tradizioni ebraiche una parte integrante della cultura italiana, e responsabilità di testimoniare il passato, ogni passato, e di renderlo vivo nel presente.

Dettagli

Generi Politica e Società » Studi di Genere e gruppi sociali » Gruppi e classi sociali , Religioni e Spiritualità » Ebraismo » Studi sull'ebraismo , Romanzi e Letterature » Storia e Critica letteraria » Letteratura dal 1900

Editore Giorgio Pozzi Editore

Collana Bassaniana

Formato Libro

Pubblicato 05/07/2011

Pagine 218

Lingua Italiano

Titolo Originale Writing as Freedom, Writing as Testimony: Four Italian Writers and Judaism

Lingua Originale Inglese

Isbn o codice id 9788896117156

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Scrittura come libertà, scrittura come testimonianza. Quattro scrittori italiani e l'ebraismo"

Scrittura come libertà, scrittura come testimonianza. Quattro scrittori italiani e l
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima