Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Segreto di Cora
Segreto di Cora

Segreto di Cora

by Francesco P. Ferrotti
pubblicato da Torri del Vento

7,20
8,00
-10 %
8,00
Disponibile a partire dal 20/08/2018.
14 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Torri Del Vento

Collana I gelsomini

Formato Libro

Pubblicato 31/10/2013

Pagine 72

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788897373469

1 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Segreto di Cora calliope_

calliope_ - 18/08/2014 14:29

voto 5 su 5 5

«...e rivestita dello stesso manto della Notte, regina occulta e misteriosa, soltanto tu, o Fanciulla, sarai eternamente la mia musa, e la mia segreta sposa...» (dalla quarta di copertina, versi tratti dalla poesia `A te, Cora) `Il segreto di Cora è molto più di una raccolta di poesie in quanto contiene anche un breve saggio `Il mito dellEstate e larchetipo dell'eterna fanciulla fugace. L'articolazione del libro è particolarmente originale. Infatti, le due parti di cui si compone lopera poesie e saggio sono unite da un intimo e sottile filo conduttore: in entrambe si affronta il tema del mito (o archetipo) dellEstate, vista dallA., come eterna fanciulla fugace, personificazione presso gli Antichi, sia Greci sia Romani, di molte dee, tra cui Kore/Cora, alla quale in fondo lintera opera è dedicata e che ne è chiaramente la Musa ispiratrice. Il saggio si lascia leggere agevolmente e riesce a coinvolgere il lettore dalla prima allultima riga. Le poesie sono apprezzabili per la loro musicalità. In entrambe le parti di cui si compone lopera lA. riesce a coniugare semplicità e, al tempo stesso, ricercatezza e studio. La tensione verso il raggiungimento di un tale equilibrio può evincersi dalla citazione scelta per essere posta a prefazione dellintera opera («Il segreto di ogni vero e grande mistero non è forse quello di essere semplice?»), che bene sintetizza (e anticipa) la metodologia impiegata dallA. (nonché, al contempo, una delle finalità che lo stesso sembrerebbe essersi prefissato). `Il segreto di Cora immette il lettore in un viaggio, ricco di fascino e mistero, sospeso tra fugacità ed eternità (come del resto è, non solo lEstate, ma la vita umana stessa), un viaggio nella natura e, di necessità, in se stessi alla ricerca del segreto della propria anima e di quella di tutte le cose che ci circondano, pur nella consapevolezza che si tratta di un viaggio destinato a non aver mai fine allo stesso modo in cui lEstate viene «eternamente perduta e ritrovata». Del resto, come scriveva Eraclito secoli e secoli fa, `i confini dell'anima, per quanto tu proceda, non li potrai scoprire, pur percorrendo ogni strada: così profondo è il suo logos, circostanza questultima che, a ben vedere, non rende tale ricerca meno degna di essere intrapresa. Questo è, tuttavia, solo uno dei possibili spunti che ho tratto dalla lettura di `Il segreto di Cora.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima