Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Settanta acrilico trenta lana
Settanta acrilico trenta lana

Settanta acrilico trenta lana

Viola Di Grado
pubblicato da EO

Prezzo online:
16,00
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App
Esaurito
Consegna gratis da 24€
Condividi
facebook tweet linkedin whatsapp
Esaurito
Consegna gratis da 24€
Condividi
facebook tweet linkedin whatsapp

Camelia vive con la madre a Leeds, una città in cui "l'inverno è cominciato da così tanto tempo che nessuno è abbastanza vecchio da aver visto cosa c'era prima", in una casa assediata dalla multa. Traduce manuali di istruzioni per lavatrici, mentre la madre fotografa ossessivamente buchi di ogni tipo. Entrambe segnate da un trauma, comunicano con un alfabeto fatto di sguardi. Un giorno però Camelia incontra Wen, un ragazzo cinese che comincia a insegnarle la sua lingua: gli ideogrammi. Assegnando nuovi significati alle cose, apriranno un varco di bellezza e mistero nella vita buia di Camelia. Ma Wen nasconde un segreto, assieme a uno strano fratello che dietro una porta deturpa vestiti...

La nostra recensione

Se fosse scritta da qualcun altro sarebbe così.
Una famiglia che si trasferisce a Londra, anzi no, fuori Londra. Un padre giornalista, una madre che suona il flauto. La figlia che studia cinese all'università. Fino al tragico incidente in cui muore il padre. Cadendo in un fosso con la sua auto. Quella auto in cui non era da solo. Ma con l'amante.
E qui inizia il tracollo delle superstiti: la figlia che lascia l'università e la madre che perde contatto con la realtà. E l'uso della parola.
Se fosse scritta da qualcun'altra...
Viola Di Grado, invece, il suo Settanta acrilico trenta lana lo scrive come le viene. Cioè così.
"(...) a Christopher Road non comincia mai niente. Semmai finisce. Finisce tutto, anche le cose che non sono mai cominciate, tipo il cibo scade prima di aprirlo perché manca spesso la luce, e i fiori muoiono prima di sbocciare perché non c'è sole, e i feti hanno il vizio di strozzarsi con la placenta".
Camelia introduce così al lettore la sua vita a Leeds. E da qui partono le sue parole veloci come un fiume in piena su ciò che è accaduto alla sua famiglia, fino all'incontro con Wen, questo strano ragazzo del negozio di abiti cinese, di cui si innamorerà. Ma la felicità non è un dono che le è concesso, non la vuole per se e nemmeno per sua madre... così ha deciso Camelia.
"Settanta acrilico trenta lana" è candidato al Premio Strega 2011.

Valeria Merlini

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Eo

Collana Dal mondo

Formato Libro

Pubblicato 13/01/2011

Pagine 189

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788876419478

torna su Torna in cima