Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Le Signorine Buonasera. Il racconto di un mito tutto italiano, dagli anni cinquanta ad oggi
Le Signorine Buonasera. Il racconto di un mito tutto italiano, dagli anni cinquanta ad oggi

Le Signorine Buonasera. Il racconto di un mito tutto italiano, dagli anni cinquanta ad oggi

Michele Vanossi
pubblicato da Gribaudo

Prezzo online:
14,15
14,90
-5 %
14,90
Disponibile in 2-3 giorni. la disponibilità è espressa in giorni lavorativi e fa riferimento ad un singolo pezzo
28 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App

Per oltre mezzo secolo, grazie ai loro volti e alle loro parole, le televisioni hanno espresso i sogni e le emozioni di un intero Paese, ma anche i dubbi e le paure. Le signorine buonasera, che fino a pochi anni fa annunciavano i palinsesti prima sulla RAI e poi anche su Mediaset, ancora oggi sono le testimoni di un tempo in cui la TV aveva un volto più gentile, e sono ricordate con affetto da milioni di italiani. Da Nicoletta Orsomando, signorina buonasera per antonomasia, a Emanuela Folliero, che introduceva davanti a milioni di telespettatori "i Bellissimi" di Retequattro, questo libro raccoglie interviste inedite, punti di vista, approfondimenti su costume e società, ricordi e testimonianze di personalità del mondo dello spettacolo. "Un libro dedicato a uno dei più grandi fenomeni mediatici del nostro Paese e all'Italia stessa, raccontata fra queste pagine in tutto il suo fascino e in tutta la sua complessità."

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Le Signorine Buonasera. Il racconto di un mito tutto italiano, dagli anni cinquanta ad oggi"

Le Signorine Buonasera. Il racconto di un mito tutto italiano, dagli anni cinquanta ad oggi
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima