Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Templari - Dov'è il tesoro?

Roberto Giacobbo
pubblicato da Mondadori

Prezzo online:
6,99

"Conoscere i Templari non cambia la vita, non conoscerli rende più difficile cambiare vita." La storia, spesso, nasconde un doppiofondo. E la storia dei Templari in particolare suggerisce ipotesi capaci di stravolgere la nostra visione del mondo. Non è un caso che questo mitico Ordine cavalleresco, che conquistò in poco tempo un enorme potere dopo la Prima crociata per poi venire soppresso con la forza nel 1314, conti ancora tanti appassionati ed eserciti tanto fascino. Il sacro Graal, la Sindone, l'Arca dell'alleanza: sono solo alcuni, i più noti, fra i misteri che aleggiano attorno alla fantastica avventura dei Templari.
Questo è un libro di storia, e molto di più. È un libro documentatissimo, con una nutrita bibliografia, ricco di informazioni e scoperte, nobilitato dagli interventi di due studiosi del calibro di Franco Cardini e Barbara Frale. È la summa di tutto quello che di rilevante è stato detto finora sui Templari, esauriente compendio per i curiosi e ottimo punto di partenza per chi volesse approfondire ulteriormente.
Ma queste pagine ci portano anche oltre. Roberto Giacobbo, da gran maestro del mistero, ci accompagna in una avvincente caccia al tesoro, il leggendario tesoro dei Templari, nella quale "ogni riga può dare spunti ed elementi per trovare la strada giusta, nulla è lasciato al caso, non ci si può distrarre". E a ogni indizio lasciato dai Templari nel loro lungo viaggio, si aprono scenari inauditi sul passato che abbiamo dato finora per scontato. Le crociate, l'elezione di papa Celestino V, la fondazione della città dell'Aquila, la nascita del santuario di Loreto, la scoperta dell'America, la rivoluzione francese, Mozart, Goethe, Dante Alighieri... Come se la vicenda dei Templari fosse il più grande giallo architettato dalla Storia, e la soluzione fosse proprio a un passo dall'essere scoperta.

Dettagli

Generi Scienza e Tecnica » Argomenti d'interesse generale » Opere generali

Editore Mondadori

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 07/10/2010

Lingua Italiano

EAN-13 9788852012563

1 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
1
2 star
0
1 star
0
Templari - Dov'è il tesoro? alessandro356

-

voto 3 su 5 Per certi versi potrebbe essere considerato interessante. Contiene diverse informazioni, più o meno fondate, sulla fine dei cavalieri templari, sul scontro con il Re di Francia e ovviamente sul loro fantomatico tesoro. Alcune delle teorie esposte non solo poi così male. Però riguardo a certe questioni si può anche rimanere perplessi. Io ad esempio, tra le altre cose, mi chiedo come avrebero fatto i templari a portare via il loro tesoro da Parigi. Possibile che Re Filippo non abbia messo degli uomini a sorvegliare la loro base? In realtà non voglio dire e non penso che il valore di questo libro sia nullo. Un fondo di verità cè. Ad esempio è pressoché certo che la massoneria, probabile erede dei templari, abbia costruito le false accuse e manovrato la situazione che portò alla caduta della famiglia reale di Francia. Però chiunque intenda leggere questo libro deve farlo tenendo a mente che non è un saggio storico. Quelle esposte, almeno per ora, sono teorie e non fatti. Comunque è uno sforzo lodevole voler capire i misteri che si celano dietro la caduta dei templari. Seppure, nel fare questi studi, a mio giudizio si compie sempre lo stesso errore: si parte dal presupposto che fossero innocenti. E se invece fossero stati colpevoli? Non di eresie o cose simili (fatto non impossibile ma molto improbabile), ma di avere altre mire, magari mire di potere. Dopo la caduta della Terrasanta gli Ospitalieri si stanziarono in unisola del Mediteranno (prima Rodi e poi Malta) e continuarono difendere la cristianità. Perché i Templari non lo fecero? Perché si stanziarono nel cuore di una delle capitali dEuropa, in uno dei suoi centri di potere? Re Filippo può aver avuto i suoi motivi non del tutto onesti, ma da ciò non ne consegue che i Templari non progettassero qualcosa. Al di la di tutto questo, di certo non è adatto a chi cerca qualcosa di storico sullOrdine Templare. Ma è interessante.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima