Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

The dark side of the moon (remaster)
The dark side of the moon (remaster)

The dark side of the moon (remaster)

Pink Floyd
pubblicato da Warner Music Ent.

Prezzo online:
14,99
Disponibilità immediata. la disponibilità è espressa in giorni lavorativi e fa riferimento ad un singolo pezzo
Prodotto acquistabile con 18App

Lista dei brani

 
1 SPEAK TO ME (2011 - REMASTER)
2 BREATHE (IN THE AIR) (2011 - REMASTER)
3 ON THE RUN (2011 - REMASTER)
4 TIME (2011 - REMASTER)
5 THE GREAT GIG IN THE SKY (2011 - REMASTER)
6 MONEY (2011 - REMASTER)
7 US & THEM (2011 - REMASTER)
8 ANY COLOUR YOU LIKE (2011 - REMASTER)
9 BRAIN DAMAGE (2011 - REMASTER)
10 ECLIPSE (2011 - REMASTER)

Originariamente rilasciato nel 1973, "The Dark Side Of The Moon" divenne il primo album a raggiungere il numero uno in America, rimanedo in classifica per 741 settime dal 1973 al 1988. Uno degli album più venduti e più acclamati di tutti i tempi, "The Dark Side Of The Moon" ha anche introdotto l'iconica copertina a cura di Hipgnosis, dopo la richiesta di un design "semplice e audace". La nuova versione "Discovery" presenta l'album originale rimasterizzato digitalmente da James Gunthrie, ristampato in un digipack di nuova concezione e un libretto di dodici pagine a cura di Storm Thorgerson. Dal 1967 i Pink Floyd hanno prodotto uno dei cataloghi più importanti e duraturi della storia della musica. Tutti i 14 album originali sono stati accuratamente rimasterizzati in digitale da James Guthrie (co-produttore di The Wall), e sono stati ristampati con nuova confezione artigianale e libretti creati Storm Thorgerson.

Dettagli

Generi Pop Rock internazionale

Etichetta Warner Music Ent.

Formato Audio CD

Pubblicato 27/09/2011

Lingua Italiano

EAN-13 5099902895529

3 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
2
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
1
The dark side of the moon (remaster) geig.73

-

voto 5 su 5 una pietra miliare del rock mondiale, un disco che non dovrebbe mancare nella propria collezione
The dark side of the moon (remaster) geig.73

-

voto 1 su 5 una pietra miliare del rock mondiale, un disco che non dovrebbe mancare nella propria collezione
The dark side of the moon (remaster) symo93

-

voto 5 su 5 Nessuno avrebbe scommesso su un successo enorme di questo disco (pensate che Clare Torry, la vocalist di The Great Gig In The Sky, fu pagata solamente 30 sterline), eppure i numeri parlano chiaro: 3° album più venduto al mondo, per oltre 700 settimane in classifica e fatto uscire da questa per la norma che mise la rivista Billboard affermando che gli album vecchi di oltre dieci anni dovevano essere esclusi dalle classifiche. Ma cosa rende speciale questo album? Innanzitutto la copertina creata da Storm Thorgerson dello studio Hipgnosis, è una delle più conosciute ed importanti della storia del Rock, paragonabile solo a copertine come quella di Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band dei Beatles; è stata definita anche la più immediatamente riconoscibile. Essa raffigura, su di uno sfondo completamente nero, un prisma colpito da un raggio di luce bianca che si scompone nello spettro dei colori dell'arcobaleno. Il tema di fondo dellalbum è la pazzia, da collegare in parte alla memoria di Barrett, in parte alle esperienze di Roger Waters; e quale inizio migliore se non il "I've been mad for fucking years" di Speak To Me e il suo battito cardiaco, che si conclude con le grida e la risata maniacale che aprono i battenti a Breathe, vero e proprio inno alla paura di vivere, ma allo stesso tempo di continuare per il raggiungimento di una morte "Tenendoti in equilibrio sull'onda più grossa.", segue On The Run che introduce una delle canzoni più belle di sempre, sia a livello musicale che di testo: Time, riflessione sul tempo che passa e sullo spreco di esso "Sei giovane e la vita è lunga, c'è tempo per ammazzare l'oggi, poi un giorno scopri che ti sei lasciato dietro dieci anni." e dopo tutto questo tempo, si inizia a pensare al Grande Concerto Nel Cielo, che si apre con un pianoforte e la voce di Gerry Driscoll che risponde alla domanda di Mason "Are you frightened of dying?", "Io non ho paura di morire, in qualsiasi momento succederà non m'importa." poi la voce della Torry la fa da padrone sul pianoforte di Rick Wright, per celebrare il concerto in cielo. Money, una delle più conosciute in assoluto dei Pink Floyd alla massa, interrompe per pochi minuti questo pathos di pazzia/morte che pervade la prima parte dell'album, il resto sarà follia pura, quindi è inutile parlare delle canzoni singolarmente: Us And Them, Any Color You Like, Brain Damage e infine Eclipse determinano insieme alle canzoni precedenti l'avvento a Dei del Rock dei Pink Floyd, ma anche dello stato mentale che dopo il successo di Dark Side Of The Moon verrà sempre meno a Roger Waters, capace di creare un isolamento forzato, un enorme Muro, in quella notte di Montreal del 1977. P.S. : Da quest'album in poi inizierà, la struttura ciclica degli album, cioè di introdurre all'inizio della prima e alla fine dell'ultima canzone un qualcosa che produrrà un effetto ciclico all'album, come una storia senza fine, in Dark Side Of The Moon è il battito cardiaco, in Wish You Were Her' è la canzone Shine On You Crazy Diamond divisa in due parti, lo stesso per Animals con Pigs On The Wing, per The Wall invece sarà il finale continuato di Outside The Wall nella canzone In The Flesh? seguita da una frase staccata in due, per The Final Cut il rumore della macchine che passano; questa ciclicità sarà presente anche negli album da solista di Waters dopo luscita dai Floyd.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima