Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Tre il telefono e il cielo
Tre il telefono e il cielo

Tre il telefono e il cielo

by Giuseppe Iandolo
pubblicato da Felici

10,20
12,00
-15 %
12,00
Disponibile.
20 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

L'eco della voce di Eduardo De Filippo e la sua amara ironia percorrono le pagine di questa raccolta di racconti che usa il napoletano come lingua madre dei personaggi. Sono storie di gente comune e straordinaria, storie di vite sospese tra l'irreale e il quotidiano.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani » Racconti e antologie letterarie

Editore Felici

Collana Caleidoscopio

Formato Brossura

Pubblicato 28/05/2012

Pagine 292

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788860195890

1 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Tre il telefono e il cielo francagalgani

francagalgani - 16/12/2012 18:44

voto 5 su 5 5

Giuseppe Iandolo, memore dei propri trascorsi teatrali, sceglie la strada del surreale per raccontare il drammatico quotidiano che ci circonda. Nella sua raccolta Tra il telefono e il cielo ed altri racconti, ambientati in una Napoli odierna eternamente in bilico tra farsa e tragedia, si ritrovano gli echi della voce di Eduardo De Filippo e la sua amara ironia. LAutore usa il napoletano non solo come lingua madre di molti dei personaggi di queste storie ma come imprescindibile strumento per entrare nel cuore e nello spirito degli stessi. Sono, al contempo, gente comune e straordinaria nelle loro grottesche vite sospese tra lirreale e il profondamente quotidiano. LAutore non indugia nelliconografia partenopea ma descrive con sapiente dosaggio di ingredienti, lassurdità della nostra società e i paradossi che genera in quella che siamo abituati a chiamare vita e che invece, sempre di più, somiglia ad un preoccupante delirio dove lindividuo è sempre più solo e lontano da ogni possibile equilibrio.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima