Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Trilogia della città di K.
Trilogia della città di K.

Trilogia della città di K.

by Agota Kristof
pubblicato da Einaudi

11,05
13,00
-15 %
13,00
Disponibilità immediata.
22 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin whatsapp

Quando "Il grande quaderno" apparve in Francia a metà degli anni Ottanta, fu una sorpresa. La sconosciuta autrice ungherese rivela un temperamento raro in Occidente: duro, capace di guardare alle tragedie con quieta disperazione. In un Paese occupato dalle armate straniere, due gemelli, Lucas e Klaus, scelgono due destini diversi: Lucas resta in patria, Klaus fugge nel mondo cosiddetto libero. E quando si ritroveranno, dovranno affrontare un Paese di macerie morali. Storia di formazione, la "Trilogia della città di K" ritrae un'epoca che sembra produrre soltanto la deformazione del mondo e degli uomini, e ci costringe a interrogarci su responsabilità storiche ancora oscure.

La nostra recensione

Agota Kristof ha avuto una storia del tutto particolare prima di scrivere questi tre romanzi di grande successo. Fuggita dall’Ungheria schiacciata dai tanks sovietici, rifugiatasi in una Svizzera verde ma ostile; chiusa nel silenzio di anni passati in una fabbrica di orologi; finalmente fiorita nel ghiaccio del passato con una nuova lingua, il francese, che nella sue mani è diventato un potente mezzo di espressione. Leggendo la Trilogia della città di K. è impossibile sfuggire alla fascinazione di una scrittura viva e asciutta, così in contrasto con l’agghiacciante crudeltà dei fatti che descrive. Nei primi anni della Seconda guerra mondiale, Lucas e Claus sono due gemelli di dieci anni consegnati dalla madre a una nonna “strega” per sottrarli alla violenza della guerra nella Grande Città. Nella città di K., la Piccola Città, Lucas e Claus attraversano una formazione al dolore e alla sofferenza, sfruttano la cattiveria per rispondere al male. I loro gesti, le loro parole unanimi e indivisibili, come un grande io magico che si tuffa nel marciume umano della guerra, creano scene indimenticabili, prima di affrontare la prova decisiva della separazione quando solo uno di loro varcherà la frontiera verso la libertà, restituendo all’altro una identità che via via le menzogne della storia ridurranno a una chimera, a un soffio, un alito di vita che soffoca nel freddo del dolore. Nei tre romanzi i personaggi si rincorrono nel tempo, dilatando lo spazio per la fuga, per la speranza, per la rinascita di un ordine scomposto. Al punto che ormai tutto si confonde: i gemelli adulti sembrano il contrario di sé stessi bambini, il loro incontro dopo anni di separazione rimescola le carte, annulla la menzogna ma non restituisce a nessuno la propria identità. Solo allora si potrà squarciare il velo dell’apparenza e osservare fra lo strappo la dolorosa essenza della realtà. Le tre storie con le loro menzogne ripetute trascorrono l’una nell’altra, proseguono secondo una bolla di rimandi concentrici, un sasso che all’infinito colpisce la superficie dell’acqua. Una lettura che non si può interrompere, che stringe per il suo fascino strano e remoto.
Antonio Strepparola

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi stranieri

Editore Einaudi

Collana Super ET

Formato Tascabile

Pubblicato 01/01/2014

Pagine 384

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788806219307

2 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
1
2 star
0
1 star
0
Trilogia della città di K. angelaalfieri

Angela Alfieri - 09/01/2019 12:46

voto 3 su 5 3

Un libro unico per la sua scrittura telegrafica che a tratti infastidisce, ma che ti porta a leggere pagine e pegine del libro senza perderti in descrizioni dettagliate di luoghi e persone, ogni personaggio e presentato come se fosse solo di passaggio senza alcuna influenza nella vista di Klaus e Lucas. La prima impressione che si ha leggendo le prime pagine del libro e quella di essere di fronte a un copione teatrale, sembra quasi di vedere I due gemelli e la nonna sul palcoscenico dove la scenografia e qualcosa a cui si da poca importanza, un contorno a cio che I personaggi stanno vivendo. Ogni capitolo, corto, dettagliato e con pochi particolari, gli essenziali per far capire al lettore dove e come si stanno svolgendo I fatti, ti sprona a scoprire cosa accade dopo e come si svolge il resto della storia. Due gemelli che sembrano aver dimenticato ogni moralita una volta entrati a far parte della famiglia della Strega, sembra che abbiamo messo da parte quello che la madre gli ha insegnato e lo usano solo e quando lo ritengono opportuno. Persone intelligenti che allenano la mente al dolore, alla fame, alla privazione del sonno e del cibo, solo perche sanno che la Guerra non finira e che verranno momenti peggiori. Due ragazzini che sanno fare del bene, ma nello stesso tempo non hanno nessun problema o rimorso a fare del male e difendere se stessi d ogni tipo di soppruso. Un romanzo a tratti crudo e privo di umanita, ma che si adatta molto bene ai tempi in cui e ambientato. Tre storie, tre vite che vivono eventi diversi e che ti coinvolgono e non hai modo di scegliere perche durante la Guerra non hai modo di scegliere. Nonostante la scrittura telegrafica, il romanzo da molti spunti di riflessione, moneti brevi ma intensi, come se anche il lettore non avesse a disposizione tanto tempo per soffermarsi ad una piu accurata analisi, ma va di fretta e gira al prossimo capitol, alla pagina dopo. Un libro consigliato, una lettura bellissima e interessante!!

Trilogia della città di K. topino_neo

topino_neo - 14/12/2015 09:01

voto 4 su 5 4

Un romanzo crudo, che senza mezzi termini parla delle responsabilità e delle conseguenze create da un conflitto mondiale. Dove? Non si sa, perchè tutti ne siamo vittime. L'autrice ha la capacità di ricreare nella mente del lettore le scene descritte, quasi fosse un film. Appassionante e profondo, un libro sicuramente da leggere.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima