Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Un serial killer si aggira per Modena, ma gli abitanti non sono spaventati, anzi lo acclamano, perché le sue vittime sono gli odiati membri della cosiddetta casta. Politici, speculatori, giudici e altre personalità considerate intoccabili, chiacchierati per le loro condotte discutibili, verranno perseguitati da questo nuovo principe delle tenebre. Inizierà una nuova stagione di vendette, cavalcata dagli imprenditori dell'odio, determinati ad approfittare del consenso che l'assassino riscuote presso i cittadini, indifferenti all'imbarbarimento a cui potrebbero causare.

Questo è il primo volume della trilogia, in cui si svolgerà una delle vicende che compongono la trama, fino alla conclusione definitiva nel terzo libro.

Questa è una storia italiana, in cui pochi ci guadagnano, molti ci rimettono e tutti gli altri credono di essere gli unici ad aver capito tutto.

Dettagli

Generi Gialli Noir e Avventura » Gialli, mistery e noir , Romanzi e Letterature » Gialli, mistery e noir

Editore Claudio Lei

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 30/03/2020

Lingua Italiano

EAN-13 1230003781975

1 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Tu chi uccideresti? koalafxy

koalafxy - 21/04/2020 15:06

voto 5 su 5 5

Un giallo molto avvincente e ricco di colpi di scena, splendidamente ambientato nella provincia di Modena. Una scrittura innovativa e scorrevole, una storia molto intensa raccontata dal punto di vista di alcuni personaggi, che amerai oppure odierai, ma che di sicuro non ti lasceranno indifferente. Consiglio sicuramente la lettura di questo libro agli appassionati del genere e non solo...

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima