Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Nel solco degli scritti politici di Platone, Tommaso Moro nel 1517 immagina un'isola perfetta ed esente da ingiustizie chiamata appunto Utopia, cioè il "non luogo". Di qui l' uso del termine per indicare ogni progetto socio-politico che abbia un valore esclusivamente ideale, non trovando concreta realizzazione da nessuna parte del mondo. Fra i problemi individuati e risolti vengono messi in risalto: la nobiltà parassitaria e i lati negativi della proprietà privata fra i quali, soprattutto, la divisione fra ricchi e poveri. Questi ultimi infatti erano fortemente dipendenti dalla nobiltà che li costringeva a mendicare e a fare lavori poco retribuiti. Gli abitanti di Utopia, del resto, non lavorano a scopo di lucro, ma soltanto per provvedere ai beni necessari alla propria esistenza; in questo modo, le ore di attività possono essere ridotte al minimo, lasciando molto tempo per l'educazione, lo studio e la crescita spirituale dei singoli individui. Questo volume riporta la traduzione del sedicesimo secolo dell'umanista Ortensio Lando.

Dettagli

Generi Psicologia e Filosofia » Filosofia: Specifiche aree » Filosofia dell'educazione » Filosofia sociale e politica

Editore Rea Multimedia

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 23/08/2018

Lingua Italiano

EAN-13 9788874171798

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Utopia"

Utopia
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima