Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Vive, libere e senza debiti! Una lettura femminista del debito
Vive, libere e senza debiti! Una lettura femminista del debito

Vive, libere e senza debiti! Una lettura femminista del debito

Veronica Gago - Luci Cavallero
pubblicato da Ombre Corte

Prezzo online:
13,30
14,00
-5 %
14,00
Disponibile in 4-5 giorni. la disponibilità è espressa in giorni lavorativi e fa riferimento ad un singolo pezzo
27 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App
Condividi
facebook tweet linkedin whatsapp
Condividi
facebook tweet linkedin whatsapp

Una lettura femminista del debito è quella che oppone alla astrazione finanziaria i corpi e le narrazioni concrete del funzionamento del dispositivo. Una lettura femminista del debito comporta l'individuazione dei meccanismi attraverso i quali questo si lega alle violenze contro i corpi femminilizzati. Una lettura femminista del debito mappa le forme di lavoro da una prospettiva femminista, rendendo visibili i lavori domestici, di riproduzione e i lavori comunitari, interpretandoli come spazi messi a valore dall'economia finanziaria.

Dettagli

Generi Politica e Società » Donne » Femminismo e storia delle donne , Economia Diritto e Lavoro » Finanza e Contabilità » Bilancio pubblico e contabilità finanze pubbliche » Economia » Macroeconomia ed economia monetaria

Editore Ombre Corte

Collana Cartografie

Formato Brossura

Pubblicato 22/10/2020

Pagine 149

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788869481611

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Vive, libere e senza debiti! Una lettura femminista del debito"

Vive, libere e senza debiti! Una lettura femminista del debito
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima