Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il bambino spezzato. Sul tema della separazione coniugale
Il bambino spezzato. Sul tema della separazione coniugale

Il bambino spezzato. Sul tema della separazione coniugale

by Paolo Ottaviano
pubblicato da Tabula Fati

Prezzo online:
9,50
10,00
-5 %
10,00
Disponibile.
19 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App

"Il bambino spezzato" è un saggio breve e discorsivo che tratta di un argomento molto attuale: la separazione coniugale difficile. Si tratta di un testo divulgativo rivolto a tutti coloro che vogliono avvicinarsi al complesso fenomeno della separazione coniugale dopo la Legge 54 - 8 febbraio 2006 "Disposizioni in materia di separazione dei genitori e affidamento condiviso dei figli". Lo stile ironico e fortemente critico nei confronti di certi meccanismi che sottostanno alla gestione istituzionale della separazione coniugale in Italia, rende il saggio particolarmente adatto a un pubblico aperto alla riflessione. Proprio per questo, può essere di stimolo anche per i tecnici del settore che vogliano confrontare la propria esperienza professionale con quella dell'autrice. "Il bambino spezzato" si presta inoltre come testo didattico di approfondimento sul tema della separazione coniugale nei Licei Pedagogici e delle Scienze Sociali. Ricco di esempi indicativi, il saggio spazia dal ruolo delle istituzioni alla descrizione di alcune tipologie genitoriali, fino a trattare del disagio psicologico dei minori coinvolti nelle separazioni coniugali difficili.

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Il bambino spezzato. Sul tema della separazione coniugale"

Il bambino spezzato. Sul tema della separazione coniugale
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima