Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Un conto ancora aperto. Quanto valgono duecentocinquant'anni di schiavitù?
Un conto ancora aperto. Quanto valgono duecentocinquant'anni di schiavitù?

Un conto ancora aperto. Quanto valgono duecentocinquant'anni di schiavitù?

by Ta-Nehisi Coates
pubblicato da Codice

9,90
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin whatsapp
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin whatsapp

Dopo "Tra me e il mondo", Ta-Nehisi Coates mette in discussione un altro grande conto che l'America ha in sospeso con la storia: il risarcimento ai neri americani per gli oltre duecento anni di schiavitù, la segregazione e la negazione dei diritti più elementari. Anche dopo l'abolizione formale della schiavitù, gli afroamericani sono stati ostacolati nell'esercizio dei diritti inalienabili di ogni cittadino: al voto, allo studio, al lavoro. Soprattutto, scrive Coates, del diritto alla casa, "il tesserino d'accesso al sacro ordine della classe media americana". Affrancare uno schiavo per poi farne un cittadino a metà equivale a lasciargli le catene addosso, con il benestare di chi dovrebbe tutelarlo. Dalle spietate pratiche discriminatorie del mercato immobiliare alle strane incongruenze del New Deal, Coates presenta il conto all'America. E non è un conto da poco.

Dettagli

Generi Lingue e Dizionari » Corsi di lingua e cultura inglese » Storia e società inglese e nordamericana , Politica e Società » Problemi e Processi sociali » Discriminazione sociale » Studi di Genere e gruppi sociali » Minoranze etniche

Editore Codice

Formato Brossura

Pubblicato 27/10/2016

Pagine 109

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788875786410

Traduttore D. Restani

torna su Torna in cima