Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Rivoluzione digitale: i libri da leggere per capire meglio come sarà il futuro

Più liberi o più controllati? Più connessi o più soli? La rivoluzione digitale, tema chiave del nostro tempo, è al centro delle proposte di ottobre 2018 nei Mondadori Store. 
Apocalittici e integrati. Il titolo dello studio che Umberto Eco dedicava negli anni Sessanta al tema dei mezzi di comunicazione di massa potrebbe applicarsi anche ora in riferimento al rapporto che ci lega alla rivoluzione digitale. C’è chi ne celebra i successi, come la rapidità di comunicazione e di accesso all’informazione, e chi ne evidenzia i lati oscuri, quali il vero uso dei big data raccolti dalle aziende sul Web e lo scavarsi di un digital divide tra lavoratori precari sottopagati ed élite in grado di servirsi della tecnologia per vivere meglio e più a lungo. Insomma, “la rivoluzione digitale ci sta fregando?”, come si chiede Alessandro Baricco nel suo ultimo saggio The Game, racconto di un viaggio nel mondo nuovo nato nella Silicon Valley: “la storia di un archeologo piuttosto ignorante che si mette a indagare tutte le grandi fortezze digitali – da Google alla Apple, da Facebook a YouTube – come se fossero rovine di una misteriosa civiltà scomparsa. Scava, esamina, studia, riporta in superficie, sfida maledizioni secolari, spolvera fossili, rischia la vita, e tutto per riuscire a scoprire chi erano quegli uomini, in che modo ragionavano, di cosa avevano paura, cosa volevano e come gli era andata a finire”. La cosa interessante, afferma Baricco, “è che quegli uomini siamo noi”: informarsi su cosa ci aspetta diventa dunque indispensabile.
I libri possono aiutarci a capire. Ecco dunque 10 storie di carta che raccontano un mondo in evoluzione, in cui  il nostro modo di vivere, scrivere, divertirci, comunicare non è più quello di prima. Tra realtà e fantascienza.

In vedidenza sullo scaffale: i libri del mese sulla rivoluzione digitale Tutti

The Game di Alessandro Baricco  

product name
- 15 %
18,00 € 15,30 €
- 15 %
18,00 € 15,30 €

Prima scena. Calciobalilla, flipper, videogioco. Prendetevi mezz'ora e passate dall'uno all'altro, in quest'ordine. Pensavate di giocare, invece avete attraversato lo spazio che separa una civiltà, quella analogica, da un'altra, quella digitale. Siete migrati in un mondo nuovo: leggero, veloce, immateriale. Seconda scena. Prendete l'icona che per secoli ha racchiuso in sé il senso della nostra civiltà: uomo-spada-cavallo. Confrontatela con questa: uomo-tastiera-schermo. E avrete di fronte agli occhi la mutazione in atto. Un sisma che ha ridisegnato la postura di noi umani in modo spettacolare.

Iperconnessi di Jean M. Twenge  

Disponibilità immediata - meno di 10 pezzi a magazzino

voto 0 su 5
product name
- 15 %
19,00 € 16,15 €
- 15 %
19,00 € 16,15 €

Come sono i tredicenni di oggi e, soprattutto, come diventeranno domani?
La tesi di Jean M. Twenge è semplice ma rivoluzionaria: i ragazzi non sono più quelli di un tempo. Sono nati negli anni zero del Duemila, sono cresciuti costantemente connessi, immersi negli smartphone (iPhone in particolare) e nei social network. La rete ha preso il sopravvento sui rapporti faccia a faccia e i giovani di oggi sono più aperti e più attenti delle precedenti generazioni, ma anche più ansiosi e infelici. E sono immaturi, infantili: non bevono, usano meno droghe e fanno meno sesso, ma sono anche meno pronti ad affrontare la vita reale, al punto di essere sull'orlo della peggior crisi esistenziale di sempre.

Infomocracy. Un sistema perfetto di Malka Older  

Disponibilità immediata - meno di 3 pezzi a magazzino

voto 0 su 5
product name
- 15 %
20,00 € 17,00 €
- 15 %
20,00 € 17,00 €

Un romazo distopico in cui poter intravedere i rischi che la democrazia digitale e il voto online comportano.

Alla fine del XXI secolo, la terra è abitata ormai da dieci miliardi di persone, e l'introduzione dell'Informazione, un sistema di connessione globale, ha cambiato radicalmente l'assetto politico. Gli stati-nazione non esistono più, sostituiti da micro-comunità, che attraverso il voto in rete danno vita a una Supermaggioranza. Alla vigilia delle elezioni che dovranno stabilire quale sarà la nuova maggioranza che governerà il mondo, tre personaggi si muovono sulla scena planetaria, coinvolti a vario titolo nelle dinamiche politiche. Quando sono tanti quelli che si muovono nell'ombra, le cose si complicano molto. Come sempre, quando «il sistema è perfetto», è la variabile umana che può cambiare tutto.

Ribelli di Melissa A. Schilling  

Disponibilità immediata - meno di 10 pezzi a magazzino

voto 0 su 5
product name
- 15 %
17,90 € 15,21 €
- 15 %
17,90 € 15,21 €

A 12 anni Elon Musk ha venduto il suo primo videogame. Da allora, ha creato PayPal e Tesla Motors, la casa che produce le migliori auto elettriche. Con la sua SpaceX, ha lanciato una navetta spaziale utilizzando vecchi razzi e l'ha riportata sulla Terra senza problemi. A chi gli diceva che era impossibile, ha sempre risposto «Non per me». Eppure non ha beneficiato di una condizione economica o sociale privilegiata; al contrario, è stato quasi sempre solo contro tutti. Esattamente come altri importanti inventori e scienziati: da Albert Einstein a Marie Curie, da Nikola Tesla a Steve Jobs, sono stati outsider che hanno sfidato le convinzioni più diffuse, rivoluzionando il proprio ambito. Non è un caso, afferma l'esperta di innovazione Melissa A. Schilling, perché questi grandi geni, pur avendo storie diverse alle spalle, condividono alcune caratteristiche: estrema fiducia nelle proprie doti, totale dedizione al lavoro, grande voglia di imparare (spesso da autodidatti), tendenza all'eccentricità e scarsa empatia. Partendo da un'affascinante analisi del loro metodo, questo libro dimostra per la prima volta le basi scientifiche della genialità: smontando molti luoghi comuni (come l'efficacia del multitasking o del social network), l'autrice spiega in quali condizioni si sviluppa il potenziale creativo e come possiamo alimentare il pensiero indipendente. Perché, come insegna Elon Musk, a volte il segreto del genio è soltanto liberarsi dai vecchi schemi.

Far Web. Odio, bufale, bullismo. Il lato oscuro dei social di Matteo Grandi  

Disponibilità immediata - meno di 10 pezzi a magazzino

voto 0 su 5
product name
- 15 %
18,00 € 15,30 €
- 15 %
18,00 € 15,30 €

Insulti, discriminazioni di ogni genere, misoginia, istigazione alla violenza, omofobia, fake news dal retrogusto razzista e anti-scientifico, revenge porn. Solo per citare le manifestazioni più evidenti. Non c'è alcun dubbio che la Rete, in particolare con i social media, sia diventata un luogo nel quale scaricare rabbia e frustrazioni senza sensi di colpa, in cui attaccare ferocemente personaggi pubblici o emeriti sconosciuti con la sola colpa di avere opinioni diverse. A monte di questa valanga di fango sembra esserci l'idea che Internet sia una zona franca, un Far Web in cui non esistono regole, in cui vige l'impunità e dove è legittimo e pratico farsi giustizia da sé. Ma è poi davvero colpa della Rete se la gente odia? Siamo veramente disposti a mettere in gioco la nostra libertà d'espressione per portare avanti una crociata indiscriminata contro l'odio online? Qual è, in questa partita, il ruolo che giocano le diverse piattaforme? Quanto incide su certe derive la mancanza diffusa di educazione digitale? E qual è il quadro normativo a cui fare riferimento oggi? 

Il cerchio di Dave Eggers  

Disponibilità immediata - meno di 3 pezzi a magazzino

voto 0 su 5
product name
- 15 %
14,50 € 12,32 €
- 15 %
14,50 € 12,32 €

"Mio Dio, questo è un paradiso" pensa Mae Holland un assolato lunedì di giugno quando fa il suo ingresso al Cerchio. Mai avrebbe pensato di lavorare in un posto simile: la più influente azienda al mondo nella gestione di informazioni web, un asteroide lanciato nel futuro e pronto a imbarcare migliaia di giovani menti. Mae adora tutto del Cerchio: gli open space avveniristici, le palestre e le piscine distribuite ai piani, la zona riposo con i materassi per chi si trovasse a passare la notte al lavoro, i tavoli da ping pong per scaricare la tensione, le feste organizzate, perfino l'acquario con rarissimi pesci tropicali. Pur di far parte della comunità di eletti del Cerchio, Mae non esita ad acconsentire alla richiesta di rinunciare alla propria privacy per un regime di trasparenza assoluta. "Se non sei trasparente, cos'hai da nascondere?" è uno dei motti aziendali. Cioè, condividere sul web qualsiasi esperienza personale, trasmettere in streaming la propria vita. Nessun problema per Mae, tanto la vita fuori dal Cerchio non è che un miraggio sfocato e privo di fascino. Perlomeno fino a quando un ex collega non la fa riflettere: il progetto di usare i social network per creare un mondo più sano e più sicuro è davvero privo di conseguenze o rende gli esseri umani più esposti e fragili, alla fine più manipolabili? 

21 lezioni per il XXI secolo di Yuval Noah  

product name
- 15 %
24,00 € 20,40 €
- 15 %
24,00 € 20,40 €

Perché la democrazia liberale è in crisi? Dio è tornato? Si prospetta una nuova guerra mondiale? Che cosa significa l'ascesa di Donald Trump? Che cosa si può fare per contrastare l'epidemia di notizie false? Quale civiltà domina il mondo: l'Occidente, la Cina o l'islam? L'Europa deve tenere le porte aperte ai migranti? I nazionalismi possono risolvere i problemi legati all'ineguaglianza e ai cambiamenti climatici? Che fare per arginare il terrorismo? Che cosa dobbiamo insegnare ai nostri figli? Miliardi di persone possono a stento permettersi il lusso di approfondire simili questioni, perché pressate da ben altre urgenze: andare al lavoro, prendersi cura dei figli o dei genitori anziani. Purtroppo la storia non fa sconti. Se il futuro dell'umanità viene deciso in vostra assenza, perché siete troppo occupati a dar da mangiare e a vestire i vostri bambini, voi e loro ne subirete comunque le conseguenze. Certo è molto ingiusto; ma chi ha mai detto che la storia sia giusta?

Bassa risoluzione di Massimo Mantellini  

Disponibilità immediata - meno di 10 pezzi a magazzino

voto 0 su 5
product name
- 15 %
12,00 € 10,20 €
- 15 %
12,00 € 10,20 €

Un libro che indaga le relazioni fra simili scelte di riduzione e i mutamenti della società connessa. Spesso attraverso simili opzioni si intravedono i segni di una nuova intelligenza, altre volte esse raccontano per sommi capi la nostra usuale superficialità. Nella bassa risoluzione tecnologica il tempo reale travolge l'archivio. Internet, luogo della documentalità, si trasforma nello spazio in cui ogni cosa sarà rapidamente dimenticata.

Dove inizia il futuro di Philip Larrey  

Disponibilità immediata - meno di 3 pezzi a magazzino

voto 0 su 5
product name
- 15 %
20,00 € 17,00 €
- 15 %
20,00 € 17,00 €

I filosofi, ingegneri, giornalisti, pubblicitari e piloti presenti in questo libro offrono considerazioni complesse e articolate, provocatorie, a tratti inconciliabili, ottimistiche o sfiduciate sulla tecnologia digitale e i suoi utilizzi. Il filo rosso che unisce i singoli interventi sembra però suggerirci che la direzione verso cui scegliamo di procedere dipende esclusivamente dalla nostra volontà. Più che offrirci delle risposte, dunque, Dove inizia il futuro ci consegna gli strumenti per porre le giuste domande a un mondo in costante cambiamento e riuscire a comprendere l'epoca in cui viviamo.

La morte si fa social di Davide Sisto  

Disponibilità immediata - meno di 3 pezzi a magazzino

voto 0 su 5
product name
- 15 %
16,50 € 14,02 €
- 15 %
16,50 € 14,02 €

La morte non esiste più. Allo stesso tempo, però, viviamo costantemente circondati dai morti. Relegata lontano dalla nostra quotidianità, medicalizzata, espunta dalle nostre vite, l'esperienza del morire vive oggi una situazione paradossale, quando le immagini e le parole dei cari estinti tornano e irrompono all'improvviso dagli schermi dei nostri telefoni. Moriamo, ma continuiamo a esistere nella presenza ineliminabile della nostra passata vita online. Social network, chat, siti web costituiscono insieme, ad oggi, il più grande cimitero del mondo.  La morte si fa social è il migliore esempio di umanesimo capace di confrontarsi con l'era digitale. L'uomo ha sempre pensato la morte. Oggi più che mai, il digitale offre un'opportunità per ripensare la morte in una prospettiva rivoluzionata.

torna su Torna in cima