Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il diritto di fare la guerra. Il potere americano e la crisi di legittimità - Robert Kagan
Il diritto di fare la guerra. Il potere americano e la crisi di legittimità - Robert Kagan

Il diritto di fare la guerra. Il potere americano e la crisi di legittimità

Robert Kagan
pubblicato da Mondadori

Prezzo online:
10,00
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App
Esaurito
Consegna gratis da 24€
Condividi
facebook tweet linkedin whatsapp
Esaurito
Consegna gratis da 24€
Condividi
facebook tweet linkedin whatsapp

Dopo il clamoroso successo di "Paradiso e potere", divenuto una sorta di 'manifesto del neoconservatorismo', Robert Kagan torna ad analizzare il rapporto Usa-Europa nel quadro di uno scenario internazionale sconvolto dai preparativi, dallo svolgimento e dalle conseguenze della guerra in Iraq. L'intervento militare americano ha infatti prodotto in Occidente una profonda spaccatura, che minaccia di indebolire tanto l'Europa quanto gli Stati Uniti, afflitti sul piano internazionale, per la prima volta dalla fine della seconda guerra mondiale, da una crisi di legittimità. La maggior parte degli europei ritiene oggi che l'amministrazione Bush abbia esagerato la gravità dei pericoli costituiti dalla proliferazione di armi di distruzione di massa e dal terrorismo, e contesta non solo la dottrina della 'guerra preventiva', ma anche l''unilateralismo' americano. Dal canto suo, l'Europa ha perso l'influenza di cui godeva all'epoca della guerra fredda: troppo debole per essere un alleato determinante e troppo sicura di sé per rappresentare una potenziale vittima, teme di non poter contrastare l'egemonia statunitense e cerca di riconquistare una qualsiasi forma di controllo sulle modalità con cui la prima potenza mondiale esercita il proprio potere. Sulla base di tale analisi, Kagan si chiede come questa frattura possa essere ricomposta, e quali passi gli Stati Uniti debbano compiere per ottenere quella indispensabile legittimità che soltanto l'Unione europea, in quanto istituzione collettiva, può conferire alla loro azione. L'aspetto tragico dell'intera vicenda consiste, a suo giudizio, nel fatto che l'Europa - anteponendo a ogni altra considerazione la strenua e talvolta aprioristica difesa di un ordine legale sovranazionale - potrebbe rifiutare di concederla. Un rischio, conclude Kagan, destinato a durare fino a quando gli europei continueranno a sottovalutare la forza dei nemici della stabilità internazionale e fino a quando gli Stati Uniti non rinunceranno alla loro pretesa di affrontarli da soli.

Dettagli

Generi Politica e Società » Attualità internazionale » Ideologie e Teorie politiche » Scienza e teoria politica » Politica e Istituzioni » Attivismo politico » Istituzioni e organizzazioni » Relazioni internazionali » Strutture e processi politici » Terrorismo , Lingue e Dizionari » Corsi di lingua e cultura inglese » Storia e società inglese e nordamericana

Editore Mondadori

Collana Frecce

Formato Rilegato

Pubblicato 01/01/2004

Pagine 81

Lingua Italiano

Titolo Originale American Power and the Crisis of Legitimacy

Lingua Originale Inglese

Isbn o codice id 9788804535157

Traduttore Sergio Giuliese

torna su Torna in cima