Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Le due guerre. Perché l'Italia ha sconfitto il terrorismo e non la mafia
Le due guerre. Perché l'Italia ha sconfitto il terrorismo e non la mafia

Le due guerre. Perché l'Italia ha sconfitto il terrorismo e non la mafia

by Gian Carlo Caselli
pubblicato da Melampo

7,56
8,90
-15 %
8,90
Disponibile.
15 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Dalla Torino degli anni Settanta alla Palermo dei Novanta, trentacinque anni di storia italiana attraverso lo sguardo di un protagonista della lotta contro il terrorismo di sinistra e contro la mafia. Due guerre in difesa della democrazia, una vinta (quella contro il terrorismo), una in sospeso (quella contro la mafia). Dal processo ai capi storici delle Brigate rosse al pentimento di Patrizio Peci, dalle stragi di Capaci e via D'Amelio all'arresto di Totò Riina e di decine di altri latitanti, passando per il caso Cossiga/Donat-Cattin e il processo a Giulio Andreotti. In mezzo, il ricordo di tanti, troppi amici che, in questa storia aspra di rischi e di eroismi, combattendo hanno perso la vita.

Dettagli

Generi Politica e Società » Servizi sociali e Criminologia » Criminalità organizzata » Politica e Istituzioni » Attivismo politico » Terrorismo

Editore Melampo

Collana I tascabili

Formato Tascabile

Pubblicato 06/06/2017

Pagine 211

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788898231720

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Le due guerre. Perché l'Italia ha sconfitto il terrorismo e non la mafia"

Le due guerre. Perché l
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima