Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Di un'estate infinita (e di altre stagioni più o meno belle della vita)
Di un'estate infinita (e di altre stagioni più o meno belle della vita)

Di un'estate infinita (e di altre stagioni più o meno belle della vita)

Andrea Malagola
pubblicato da Ass. Terre Sommerse

Prezzo online:
15,20
16,00
-5 %
16,00
Disponibile in 3-4 settimane.
30 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App

Un ragazzo come tanti, con una laurea inutile alle spalle e un lavoro noioso in un call center di una grigia periferia milanese. Fino a quando non capisce di trovarsi davanti a un bivio importante: continuare a recitare il proprio ruolo dentro questa pantomima oppure provare a guardare oltre quello che in un certo senso gli è dato vedere... e così tra viaggi, woofing in fattorie, esperienze in ecovillaggi, amori, delusioni, e giorni a loro modo epici, si troverà risucchiato dentro a un vortice più forte di lui. "E come se dentro di me io abbia acceso un fuoco che non sono più in grado di spegnere".

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Ass. Terre Sommerse

Formato Libro

Pubblicato 08/03/2018

Pagine 215

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788869010781

1 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Di un'estate infinita (e di altre stagioni più o meno belle della vita) asindoto1

Andrea Malastrada - 11/03/2018 14:24

voto 5 su 5 5

Dentro a una scrittura estremamente fluida, ironica e sorprendentemente intrigante, il primo romanzo di Malagola vede forse emergere (nel panorama italiano?) una nuova figura sociologica e postmoderna: quella di chi, affamato di cambiamento e spinto dalla schizofrenia cittadina, vive in pochi mesi una quantità di esperienze che potrebbero viversi in una vita. E nel viaggio di questa nuova figura di giovane italiano, inquieto e molto ironico, il vero scopo non è quello di arrivare. Esattamente come per i viaggiatori di Baudleaire. E così, tra sentieri che si formano proprio mentre ci cammina sopra, lavori in fattorie sparse per lItalia più nascosta, esperienze in ecovillaggi, corsi di comunicazione in campagna, dialoghi coi nativi indiani, scoperte, nuovi amori, delusioni e giorni a loro modo epici, laspettativa pian piano si trasforma in un vortice talmente forte da non riuscirne a tornare più indietro: "un fuoco che forse aspettava solo di poter divampare" Oggi abbiamo vissuto recita la scritta sul muro che spicca nella copertina del libro. Ed è un po questo il senso che avvolge i giorni di Andrea durante questestate infinita: cercare di vivere il presente, saltare al suo cuore qui e ora. Prima che il futuro se lo mangi facendolo diventare in un attimo passato. Una concezione che per esempio porta Andrea a dire (a una ragazza conosciuta da poco e con la quale ha appena finito di fare lamore, ununica volta): «Oggi ti amerò per sempre. Oggi». Musica per gli orecchi. E in effetti "DI UN'ESTATE INFINITA (e di altre stagioni più o meno belle della vita)" è davvero un gran concerto.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima