Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La fabbrica dei malati. Come l'industria farmaceutica crea milioni di malati

by Marcello Pamio
pubblicato da Uno Editori

Prezzo online:
11,81
13,90
-15 %
13,90
Disponibile.
24 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App

La commercializzazione della malattia è l'arte raffinata di vendere malanni, un modo efficace per spacciare farmaci ed esami che portano a profitti enormi. Tale commercializzazione richiede una regia ben precisa, degli attori principali, secondari e molte comparse. Le aziende farmaceutiche (registi e produttori) devono per forza di cose coinvolgere i medici (attori protagonisti) per prescrivere le ricette, devono coinvolgere i ricercatori (attori non protagonisti) che inventano veri e propri nuovi disturbi, i gruppi di pazienti e/o famigliari di malati (comparse) che richiedono a gran voce un supplemento di terapia, e infine i pazienti veri e propri che richiedono tali farmaci perché convinti di essere malati (spettatori incoscienti). Lo scopo del presente lavoro è di svelare la trama e la sceneggiatura di questo documentario, visto e vissuto ogni anno da centinaia di milioni di persone... Soltanto se si conosce esattamente come lavora il Sistema si è in grado di difendersi.

Dettagli

Generi Politica e Società » Folklore, proverbi, credenze popolari , Scienza e Tecnica » Medicina » Medicina generale , Economia Diritto e Lavoro » Studi di Settore » Industria manifatturiera

Editore Uno Editori

Formato Libro

Pubblicato 03/03/2016

Pagine 160

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788899912703

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "La fabbrica dei malati. Come l'industria farmaceutica crea milioni di malati"

La fabbrica dei malati. Come l
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima