Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Cosa accomuna il percorso esistenziale di Truman Burbank e di Dom Cobb, protagonisti rispettivamente di The Truman Show e Inception? E che rapporti ci sono tra le ambientazioni di un film come Videodrome e di una serie come Westworld? Si tratta del paradossale "ritorno" (nostòs in greco, da cui la parola "nostalgia") a una realtà mai conosciuta veramente, la quale, più che riscoperta, ha invece bisogno di essere catarticamente rifondata e ricostituita. Quei personaggi non sono sospesi tra il reale e il surreale, bensì vivono in universi simulacrali prodotti dai nuovi ambienti mediali. Il cinema li rappresenta e li disegna, la filosofia cerca di comprenderli. E noi spettatori dove ci collochiamo in questa crisi del reale? Se la realtà può essere programmata o falsificata, il cinema può continuare ad esserne lo specchio? Il libro cerca di ragionare su questi quesiti attraverso l'analisi di alcuni casi tra grande e piccolo schermo.

Dettagli

Generi Cinema e Spettacolo » Cinema » Teoria e critica » Guide ai film

Editore Goware

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 12/06/2020

Lingua Italiano

EAN-13 9788833633695

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Il falso specchio. La crisi del reale da Videodrome a Westworld"

Il falso specchio. La crisi del reale da Videodrome a Westworld
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima